Archivio tag: Alberto Tarallo

‘Ares gate’ News Ecco perchè Rosalinda Cannavò ha denunciato gli autori di ” Non è l’Arena” e cosa ha risposto alle insinuazioni di Manuela Arcuri!

Ares gate’ News Ecco perchè Rosalinda Cannavò ha denunciato gli autori di ” Non è l’Arena” e cosa ha risposto alle insinuazioni di Manuela Arcuri!

Ieri, nel programma ” Il Bianco e il Nero” in onda su Live Now è stata ospite Rosalinda Cannavò che ha risposto a quello che è stato detto su di lei al programma di Massimo Giletti ” Non è l’Arena” da parte dell’ex produttore dell’ Ares film Alberto Tarallo, attualmente indagato per istigazione al suicidio del suo compagno e sceneggiatore Teodosio Losito, proprio grazie alle rivelazioni della Cannavo. A tal proposito, a ” Non è l’Arena”, sono stati mandati in onda degli audi di conversazioni fra Rosalinda e Losito senza l’autorizzazione della prima e per questo l’ex attrice ha denunciato gli autori per violazione della privacy:” Nell’ultima puntata hanno mostrato dei messaggi tra me e una persona che non c’è più e anche a livello morale lo trovo raccapricciante!”

Il conduttore Gabriele Parpiglia ha anche ricordato che ex colleghe della Cannavò non hanno fatto un buon ritratto su di lei, che Manuela Arcuri l’ha definita un’arrivista e la siciliana ribatte questo:” Non la conosco. Ci siamo incontrate forse due volte, una al funerale di Teo quindi non capisco su quali basi lei mi giudichi, senza conoscermi”.

Infine Rosalinda ha ammesso che, nel periodo più buio della sua vita che coincideva con la malattia dell’anoressia, ha pensato più volte al suicidio e che il racconto dello stupro subito è quello che ha raccontato al Grande Fratello Vip, benchè Tarallo abbia detto che ne conosceva una versione diversa ( i particolari qui “Aresgate” A ‘Non è l’Arena’ Alberto Tarallo torna a parlare del suo rapporto con Rosalinda Cannavò alias Adua Del Vesco e un’altra verità emerge sullo stupro da lei raccontato nella Casa! ).

Ma a sostenere l’ex attrice con il suo amore ci pensa il suo fidanzato Andrea Zenga:

Che ne pensate delle ultime news?

by emmaforever

Leggi anche...

‘Aresgate’ Dopo le rivelazioni di Rosalinda Cannavò, Alberto Tarallo è indagato per il suicidio del compagno Teodosio Losito e il web si schiera dalla parte dell’ex attrice

‘Aresgate’ Dopo le rivelazioni di Rosalinda Cannavò, Alberto Tarallo è indagato per il suicidio del compagno Teodosio Losito e il web si schiera dalla parte dell’ex attrice

La vicenda dell’Aresgate sembra veramente la trama di una fiction noir a puntate. Eravamo rimasti a tutte le rivelazioni di Rosalinda Cannavò e Massimiliano Morra all’interno del Grande Fratello Vip: gli attori, secondo i loro racconti, erano sottoposti a diete ferree, a  finti fidanzamenti per far sognare i fan e persino aderenti ad  una setta di tipo satanico operante  nella villa di Zagarolo con a capo un individuo soprannominato Lucifero. Ma il clou si è raggiunto quando la Cannavò ha insinuato che il suicidio dello sceneggiatore dell’Ares film, Teodosio Losito, compagno dell’ex produttore Alberto Tarallo, fosse stato istigato da qualcuno e questa insinuazione ha spinto i parenti dello sceneggiatore defunto a chiedere alla Procura di Roma di aprire un’indagine per istigazione al suicidio dell’uomo.

E ieri  l’ANSA ha diramato la notizia che i Finanzieri del nucleo della Polizia economico finanziaria hanno acquisito materiale documentale in possesso di Tarallo che ha avuto come conseguenza l’iscrizione da parte della Procura di Roma dell’ex produttore nella lista degli indagati per il reato di istigazione al suicidio dell’ex sceneggiatore e compagno Losito.

Tarallo dunque dovrà difendersi in tribunale  qualora l’indagine faccia emergere i presupposti per l’apertura di un processo nei suoi confronti.

 

Nel frattempo su Twitter c’è in tendenza #ilcoraggiodirosalinda, il sostegno del web a lei, le cui rivelazioni hanno permesso di aprire le indagini su Tarallo. E l’ex attrice ringrazia:

 

by emmaforever

Seguiteci su Twitter cliccando qui

Leggi anche...

“Aresgate” A ‘Non è l’Arena’ Alberto Tarallo torna a parlare del suo rapporto con Rosalinda Cannavò alias Adua Del Vesco e un’altra verità emerge sullo stupro da lei raccontato nella Casa!

“Aresgate” A ‘Non è l’Arena’ Alberto Tarallo torna a parlare del suo rapporto con Rosalinda Cannavò alias Adua Del Vesco e un’altra verità emerge sullo stupro da lei raccontato nella Casa!

A “Non è l’Arena” l’ex proprietario della società Ares film, Alberto Tarallo, ètornato a parlare della vicenda giudiziaria che lo riguarda, ossìa l’indagine della Procura di Roma per appurare se lo sceneggiatore  Teodosio Leosito sia stato istigato al suicidio avvenuto nel gennaio 2019 come emergeva dai racconti di Rosalinda Cannavò nella Casa del Grande Fratello Vip 5.

Tarallo da Massimo Giletti ha ribadito quanto fosse innamorato di Losito e che nella villa di Zagarolo non c’era alcuna setta come sostenuto dalla Cannavò.

L’ex produttore fa invece della siciliana un nuovo ritratto inquietante:

“L’abbiamo aiutata perchè non aveva amici, la invitammo per la prima volta un week end e Teo con gli occhi lucidi mi disse: “Questa ragazza ha tanti problemi, ha dei segni di autolesionismo sul corpo”. Ci raccontò che era stata vittima di uno stupro. Lei ha parlato di qualcuno vicino ai famigliari, ma a noi ha raccontato un’altra storia. Ha detto che era stata invitata a casa da un amico di scuola. Io e Teo abbiamo pianto. A questo punto non so chi sia Adua. Tutti mi dicono che devo distruggerla, ma io non riesco ad odiarla. Le ho voluto veramente bene. Io ho delle idee molto precise. Adua è una ragazza molto fragile. Io credo che lei sia entrata in un gioco più grande di lei. Credo che lei non si sia resa conto del male che mi ha fatto e che fa anche a Teo. Perchè credo che Teo si stia rivoltando nella tomba. Lei sa benissimo che il nostro era un amore grandissimo e a lei abbiamo dato solo amore. Forse le hanno detto qualcosa. Hanno anche detto che io e Teo non stavamo più insieme. Questa è la cosa più grave, perchè Teo non c’è più e vogliono rubarmi l’amore della mia vita”:

In conclusione Tarallo rivela questo sospetto:

“Lei mi ha sempre manifestato grande affetto. Non so cosa sia successo quando si è allontanata da Zagarolo, chi ha frequentato e visto. Più che sospetti io ho delle certezze, con dei fatti veri ma ne parlerò ai magistrati”.

Quindi la vicenda dell’ Aresgate nella parte che riguarda Tarallo e la Del Vesco alias Cannavò avrà un proseguimento in tribunale: che ne pensate?

Nel frattempo l’ex attrice su Instagram ha ribadito di nuovo  il suo voler cancellare quel periodo della sua esistenza in cui doveva portare avanti un ruolo che  anche nella vita  non faceva per lei:

by emmaforever

Seguiteci su Twitter cliccando qui

Leggi anche...

‘Ares-gate’ Alberto Tarallo ritrae con dure parole Rosalinda Cannavò e Massimiliano Morra, attori della sua agenzia e pubblica la sconvolgente lettera del suo compagno suicida, Teodosio Losito, che descrive, in maniera scioccante, un inedito Gabriel Garko!

‘Ares-gate’ Alberto Tarallo ritrae con dure parole Rosalinda Cannavò e Massimiliano Morra, attori della sua agenzia e pubblica la sconvolgente lettera del suo compagno suicida, Teodosio Losito, che descrive, in maniera scioccante, un inedito Gabriel Garko!

Nei giorni scorsi, sul “Corriere della Sera”, è stato riportato un colloquio che Alberto Tarallo, ex patron dell’ Ares-film, ha sostenuto in presenza del suo legale, l’avvocato Daria Pesce

In esso, l’ex produttore ha descritto, senza mezzi termini, alcuni degli attori che lavoravano per lui: Rosalinda Cannavò ex Adua del Vesco una sventurata che non sa quel che dice”, Massimiliano Morraquello che poi, uscito dalla Casa, ha cambiato idea e mi ha chiesto scusa”.

Tarallo conferma di aver fatto adottare agli attori delle regole di comportamento:

Solo una certa disciplina, giusta contropartita di compensi stellari. Anche a me piacerebbe guadagnare centinaia di migliaia di euro senza sacrifici o rinunce, però nello spettacolo non funziona così. Garko e la Grimaldi avrebbero voluto rendere pubblico il proprio vero orientamento sessuale, in contrasto con i personaggi che interpretavano. Ma il pubblico delle fiction non glielo avrebbe mai perdonato, lo sapevano benissimo”.

Inoltre Tarallo ha pubblicato lo stralcio di una lettera del suo compagno suicida Teodosio Losito (sulla cui morte la Procura di Roma sta indagando in seguito alla denuncia “d’istigazione al suicidio”, presentata dai parenti dello sceneggiatore), rivolta a Garko e dal contenuto choc:

Caro Gabriel..ai provini ti schifavano, non interessavi, non bastava essere il più bello d’Italia. Non ti voleva nessuno, noi per te abbiamo messo a rischio il nostro lavoro. Alberto ti ha mascolinizzato. Sei una persona molto arida. Hai saputo mettere le persone una contro l’altra, con i tuoi comportamenti da mign…”

Stanno emergendo sempre più particolari, inquietanti, su questa vicenda che ha riguardato un periodo di gran successo per Mediaset, campione di ascolti grazie alle fiction  dell’Ares-film.

E chissà quanto ancora verrà fuori nel corso delle indagini…

by Emmaforever

Seguiteci su Twitter cliccando qui

Leggi anche...

‘Ares-Gate’ Rosalinda Cannavò convocata dai PM di Roma per le sue dichiarazioni sullo sceneggiatore Teodosio Losito morto in circostanze misteriose. Dopo di lei, altri nomi famosi verranno ascoltati tra cui una nota conduttrice

‘Ares-Gate’ Rosalinda Cannavò convocata dai PM di Roma per le sue dichiarazioni sullo sceneggiatore Teodosio Losito morto in circostanze misteriose. Dopo di lei, altri nomi famosi verranno ascoltati tra cui una nota conduttrice

La vicenda dell’ Ares-gate” torna prepotentemente all’attenzione dei media: in queste ore il quotidiano “Il Tempo” ci rivela che  l’ex attrice e gieffina Rosalinda Cannavò, in arte Adua Del Vesco, è stata ascoltata come testimone dal Pubblico Ministero di Roma in merito a delle sue dichiarazioni inerenti la morte dello sceneggiatore Teodosio Losito avvenuta il 9 gennaio 2019. L’uomo fu trovato morto nella sua casa e fu ritenuto suicida. Ma le dichiarazioni che la Cannavò ha fatto al suo ex collega e finto fidanzato Massimiliano Morra nella Casa del “Grande fratello Vip” hanno prospettato uno scenario inquietante: l’attrice ha descritto il suo ambiente di lavoro come una setta, dalla quale lei è riuscita a venire fuori mentre Losito non ce l’ha fatta e si è suicidato.

L’indagine della Procura verte infatti sul sospetto che Losito sia stato istigato al suicidio“, indagine avviata dopo la denuncia dei familiari dello sceneggiatore.

Il  quotidiano “Il Tempo” rivela inoltre un altro dettaglio inquietante della vicenda: sono spariti gli spezzoni del live del reality che riportano i discorsi della Cannavò con Morra.

In seguito, il giornale rivela che verranno convocati dal PM: Massimiliano Morra, Gabriel Garko, Alberto Tarallo (ex proprietario dell’Ares-film che gestiva gli attori sopracitati protagonisti delle fiction di successo di Canale 5 di cui Losito era lo sceneggiatore) e la conduttrice Barbara D’Urso che nei suoi programmi televisivi si è spesso occupata dell’ Ares-gate.

by emmaforever

Seguiteci su Twitter cliccando qui

Leggi anche...

‘Non è l’Arena’ Alberto Tarallo rilancia le accuse ai diretti interessati: la storia di Adua Del Vesco e Massimiliano Morra è stata solo una copertura. Lui fu cacciato da Zagarolo per aver commesso cose molto gravi

‘Non è l’Arena’ Alberto Tarallo rilancia le accuse ai diretti interessati: la storia di Adua Del Vesco e Massimiliano Morra è stata solo una copertura. Lui fu cacciato da Zagarolo per aver commesso cose molto gravi

Alberto Tarallo Adua Del Vesco Massimiliano Morra

Ieri sera ospite a Non è l’Arena di Massimo Giletti c’era il tanto discusso Alberto Tarallo, un uomo che ha lanciato tanti talenti e produttore di svariate serie tv italiane di successo. Le accuse di Adua Del Vesco e Massimiliano Morra direttamente dal GfVip 5 lo hanno ferito molto. taralloAnche lui gay, aveva un compagno che lavorava con lui, Teodosio Losito che purtroppo 2 anni fa si è suicidato. Perchè è stato definito Lucifero da due ragazzi che lavoravano con lui?

“Nel caso di Adua questo tormento ha radici più profonde. Mi scriveva lettere piene d’amore e riconoscenza. Alla base di tutto c’è un rancore perchè dopo l’Ares non hanno avuto più occasioni di lavorare. Qualcuno ha lavorato su questo rancore per architettare qualcosa su di me. Ho avuto un certo fiuto nella vita e continuo ad averlo, difficilmente mi sbaglio. Non è qualcuno di Mediaset, ma qualcosa che viene dal passato. Ho dei sospetti e non ho prove ma ho un avvocato capace e arriveremo a capire questa macchinazione da dove nasce”.

Lui vive a Zagarolo in una bellissima villa e nei periodi lavorativi gli attori vivevano nella sua dependance. I più giovani, più deboli a livello di recitazione, andavano a vivere lì per prendere lezioni e diventare più esperti nel lavoro. E’ stato definito il tutto ‘setta‘, perchè?

“C’erano dei ritmi molto duri, sveglia alle 5, al trucco alle 6, poi finivano di girare e si rimettevano a studiare. Non ho mai saputo che Adua avesse un fidanzato”.

C’è stata una storia tra  Massimiliano e Adua oppure no? ecco come risponde Tarallo

“E’ stata una storia inventata da me, Lucherini e anche Alessandro Majer. Disse fate una copertina…”

Poi spiega che non era vero che impedivano ad Adua di farle vedere la famiglia visto che più volte ha ospitato i suoi. Massimo fa anche vedere una foto dove Adua appare accanto ad un certo Cristian, aduacolui che diceva che si guariva dai tumori grazie ad un olio particolare, con tanto di rosario alla mano. Non sarà questa la setta di cui parlava la ragazza?

“Adua aveva detto di aver lasciato un fidanzato a Messina che era molto manesco e voleva farla diventare un Testimone di Geova. Poi ha dato molte versioni diverse”.

Si parla poi della difesa di Manuela Arcuri, non è l'arenapeccato non le abbiano chiesto se anche la sua storia con Garko sia stata una copertura o no (e ci sembra proprio di sì visto le dichiarazioni di lui negli ultimi giorni) nonostante lei abbia dichiarato di essere stati insieme anche se per poco. Lo sono stati per pubblicità anche loro?

Poi si arriva a far delle pesanti insinuazioni su Massimiliano

A questo punto le accuse vengono rigirate a Massimiliano: cosa avrà mai fatto per essere stato cacciato da Zagarolo?

L’impressione avuta è che il conduttore fosse troppo coinvolto in questa storia, forse perchè conoscente del produttore da anni (come lui stesso afferma ad inizio puntata) e che abbia evitato le domande più importanti, quelle che un vero giornalista senza scrupoli e interessi avrebbe fatto senza problemi. Dunque…la verità dove sta? Sicuramente in quel video che posta il fidanzato di Adua, dove si evince chiaramente che i due stanno vivendo una storia da anni e che fanno venire il dubbio che lei mentre viveva storie di copertura con attori vari in realtà stesse con lui e sia sempre stata con lui.

Voi che idea vi siete fatti? Forse scopriremo qualcosa in più nella puntata di stasera, visto che ieri pomeriggio sono state oscurare le conversazioni tra i due ragazzi per svariate ore, forse per offrirci l’effetto sorpresa.

Seguiteci su Telegram cliccando qui

Leggi anche...

‘Grande Fratello Vip’ Qual è la verità sull’Aresgate? Arriva Francesco Testi a dire la sua e svela il retroscena di un episodio che lo ha visto coinvolto con Massimiliano Morra che lascia tutti esterrefatti

‘Grande Fratello Vip’ Qual è la verità sull’Aresgate? Arriva Francesco Testi a dire la sua e svela il retroscena di un episodio che lo ha visto coinvolto con Massimiliano Morra che lascia tutti esterrefatti

Massimiliano Morra e Francesco Testi

Si continua a parlare dell’Aresgate, dopo l’accusa ovviamente poteva mancare la difesa? Sono in tanti a schierarsi a favore di Alberto Tarallo, il famoso ‘Lucifero’ di Massimiliano Morra e Adua Del Vesco. L’ultimo a parlare è l’ex gieffino e ora attore Francesco Testi, che a Tpi.it ha raccontato alcune cose interessanti. Mentre difendeva il produttore dell’Ares, dichiarando che a lui non era mai stato imposto nulla di gravoso, ha ammesso che su una cosa è stato spinto a mentire, o meglio ad inventare un finto litigio di gelosia proprio con colui che ora è al Grande Fratello Vip: Massimiliano Morra.

“Negli anni in cui io sono stato lì a me è stato chiesto di inscenare solo una cosa, e cioè la finta scazzotatta con Morra per gelosia, cosa di cui mi vergognavo pure”.

Chi l’aveva ideata?
Lucherini, che era l’ufficio stampa di Ares Film e, come risaputo, un amante del cinema di una volta, delle paparazzate, delle storie create a tavolino. Mi sono turato il naso e l’ho fatto, ma nulla di così terribile. Era un po’ una vecchia roba alla Rock Hudson. Tarallo e Lucherini hanno sempre avuto quel riferimento lì delle produzioni americane, nella gestione degli attori e delle loro vite.

A te nessuno diceva come gestire la tua vita?
“Non ho mai subito pressioni e con me non c’era bisogno di mettere in piedi delle recite, non ne avevo bisogno. Forse, e dico forse, ha fatto comodo anche a Garko fingere di essere altro, perché ora siamo nel 2020 e ragioniamo da progressisti, che uno sia etero o gay non ce ne frega nulla. Quindici anni fa un attore bellissimo come lui, amato dalle donne, forse raccontando tutto non avrebbe avuto la stessa carriera. Forse è stata una scelta condivisa e una tutela della sua professione”.

Nonostante queste parole nell’intervista continua a difendere Tarallo e chi lavorava alla produzione con lui, ma poi di nuovo aggiunge un particolare che lascia basìti:

Perché Morra non ha detto ad Adua: “cosa stai dicendo? Quale Lucifero?
“Penso che Massimiliano Morra possa avere dei semplici rancori nei confronti di Alberto Tarallo, tutto qui, ma se è per questo li ho anche io”.
Perché?
“Ho cominciato ad avere problemi lì quando sono venuto meno alla regola che potevi scoparti chi volevi ma non dovevi avere relazioni fisse perché distraggono dal lavoro. Una cosa che può essere moralmente contestabile, ma a me all’inizio non ha pesato più di tanto”.

In che senso?
“Perché all’inizio era quello che volevo anche io, mille donne ma mai una storia seria, quindi non l’ho mai sentita come un’imposizione. Questo finché non mi sono innamorato di Reda, la mia fidanzata. Lì è nato il problema. Il rancore ce l’ho perché, dopo che ho fatto il protagonista del primo “Furore”, non mi avrebbero proposto di fare la seguente stagione morendo la prima puntata, se non mi fossi fidanzato seriamente”.
Be’, non è bello.
“Sì, d’accordo, infatti posso avere del rancore, ma non butto merda addosso perché in quel piatto io ho mangiato”.
Ok, però un’agenzia non ti dovrebbe dire come devi vivere fuori dal lavoro la tua vita. Così suona come un ricatto emotivo.
“Vero, ma se non ti andava bene te ne andavi, non è che ti pressassero o ti obbligassero. Magari Adua era più fragile, io sono più freddo, sono quadrato, può essere che su alcune personalità un certo metodo abbia attecchito in modo diverso. Io non mi sono mai disperato perché non lavoravo più con loro”.

Quindi lui non attacca l’Ares, ma ammette che in alcune occasioni c’è stata ingerenza nella sua vita privata e nel fargli compiere un gesto che serviva a scopo pubblicitario. Per aver scelto di fidanzarsi ufficialmente gli si è fatta terra bruciata attorno lavorativamente parlando. Non vi sembra tutto un po’ confuso e strano? E’ normale che un’Agenzia imponga certi atteggiamenti ai suoi iscritti?

Seguiteci su Telegram cliccando qui

Leggi anche...

‘Ares Gate’ Alberto Tarallo ha diffidato Mediaset e promette querele! Cosa accadrà nella diretta di stasera?

‘Ares Gate’ Alberto Tarallo ha diffidato Mediaset e promette querele! Cosa accadrà nella diretta di stasera?

grande fratello vip querele

La notizia è di poco fa: Dagospia ci rivela che Alberto Tarallo ha diffidato Mediaset e promette querele in merito alla vicenda Aresgate che riguarda la sua società di produzione accusata di essere una “pericolosa setta“ per gli attori che vi lavoravano (i particolari qui).

La notizia giunge inaspettata (ma era prevedibile che finisse così): è dunque per questo allora che ieri a Pomeriggio Cinque  e stamattina a Mattino Cinque si è taciuto sull’argomento benchè negli ultimi giorni fosse diventato focale?

E nella puntata di stasera del Grande Fratello Vip che succederà? Alfonso Signorini rispetterà la diffida? Intanto, a proposito dell’ Aresgate, Adua Del Vesco si preoccupa per quello che ora può provare sua madre…

by emmaforever

Seguiteci su Telegram cliccando qui

Leggi anche...