Daydreamer – le ali del cuore anticipazioni episodio prima serata del 14 Aprile

Daydreamer – le ali del cuore anticipazioni episodio prima serata del 14 Aprile

 

Domani sera su canale 5 torna in prima serata DayDreamer, ecco le anticipazioni:

Can e Sanem cercano di plasmarsi l’uno sull’altra e stravolgono alcuni loro atteggiamenti, per poi unirsi in un romantico ballo durante una serata trascorsa con Emre e Leyla nel locale in cui Ferit suona dal vivo con alcuni suoi amici. Subito dopo, Can ed Emre passano la notte a casa di Leyla. Sanem e Can si presentano davanti al negozio di Cemal. La ragazza riesce ad ascoltare, non vista, una sua telefonata nella quale parla di un magazzino dove nascondere le creme clonate. Sanem e Can entrano nel deposito e riescono a portare via due barattoli di crema come prova.
Avvertito da Volkan, Can chiede a Sanem di accompagnarlo in un bar, dove la ragazza trova Cemal insieme a Yigit. Il ragazzo si giustifica dicendole che è lì per proteggerla da Cemal. Sanem sembra confusa e Can deluso, temendo di non essere creduto anche questa volta, si avvia verso l’auto, ma la ragazza, dopo aver intimato a Yigit di restare fuori dalla sua vita privata, lo rincorre e lo bacia. La mattina dopo, Sanem riceve una lettera di Yigit nella quale le comunica che torna in Canada e che lascia a lei tutti i diritti dei libri.
Mentre l’agenzia è alle prese con la campagna per uno yachting club, prima Sanem cerca Can che è sparito; e poi Can cerca Sanem sparita a sua volta. Nel caso di Can si tratta del fatto che insieme a Bulut hanno fatto chiudere per irregolarità legate alla licenza il negozio di Cemal, concorrente sleale di Sanem. Nel caso di Sanem del fatto che ha ricomprato la barca di Can, presa dal rimorso che con quella lui possa aver venduto la sua libertà. Intanto Nihat è alle comiche prese con la ferrea dieta impostagli da Leyla, Mevkibe e Melahat; e si registra l’arrivo alla tenuta di Selim, vecchio compagno di liceo di Huma e Aziz.

Seguirete la puntata?

Seguiteci su Telegram cliccando qui

Seguiteci su twitter cliccando qui

Leggi anche...

Lascia un commento