Archivio tag: Clizia incorvaia

In che rapporti sono oggi Clizia Incorvaia e Francesco Sarcina? Ci ha pensato Paolo Ciavarro a determinarne i termini…

In che rapporti sono oggi Clizia Incorvaia e Francesco Sarcina? Ci ha pensato Paolo Ciavarro a determinarne i termini…

Clizia Incorvaia oggi può dichiararsi felice. Innamorata di Paolo Ciavarro, è diventata mamma da tre mesi per la seconda volta.

Paolo Ciavarro e Clizia Incorvaia parlano di com’è l’intimità di una coppia dopo la nascita di un figlio e cosa li fa litigare

Prima di Paolo però era sposata con il cantante Francesco Sarcina e non sempre le cose sono state rose e fiori.

Oggi anche lui ha una nuova compagna che gli ha dato 6 mesi fa una terza figlia, Yelaiah e quindi vanno di nuovo d’accordo grazie alla figlia avuta insieme Nina.

E grazie anche a Paolo Ciavarro, che sembra essere stato determinante per ritrovare un rapporto civile:

Paolo al settimanale Chi: «Siamo il frutto delle nostre esperienze, alla fine io ho scritto un po’ la stessa storia della mia famiglia: mio padre si è messo con mia madre che era una donna con alle spalle un matrimonio e un figlio.

E poi sono nato io che, a mia volta, dopo sono stato figlio di separati e i miei hanno avuto nuovi compagni: sono laureato in materia, non parlo con presunzione, ma con consapevolezza.

In tanti mi hanno chiesto: “Ma hai fatto un figlio con una donna che ha già una flglia?”. E quindi?

E quindi è tutto meraviglioso. Basta rispettare la bambina e avere un rapporto civile con il padre. E io ho un buon rapporto con Francesco».

Clizia. «Paolo fa sentire a Nina Ia stima che ha verso Francesco; il nostro rapporto mio e di Francesco in passato non è stato idilliaco, ma Paolo mi ha aiutato anche a ritrovare un equilibrio con il mio ex, è stato imponente.

Lo so che è difficile per le donne, è difficile trovare un uomo con cui creare tutto questo: pensi a tua figlia, pensi a te, non è semplice.

Io Io chiamo il club dei separati, un po’ le riconosci quelle persone che ne fanno parte. Ora so che si può avere una famiglia allargata e serena, che non è quella del Mulino bianco, che non esiste, però si lavora in quella direzione».

Eppure proprio il frontman delle vibrazioni, a il giornale.it, due mesi fa aveva dichiarato:

Se non fosse per nostra figlia Nina non la frequenterei proprio.

Io non ero la sua persona e lei non era la mia, oggi cerco di avere un rapporto equilibrato con lei per nostra figlia, anche se è difficile perché ha spesso atteggiamenti classisti o razzisti.

Insomma non proprio delle parole incoraggianti non trovate? Dove sta la verità? Forse il tradimento con Scamarcio non l’ha ancora digerito…

Seguiteci su Telegram cliccando qui

Leggi anche...

Gf Vip, Clizia Incorvaia, in dolce attesa, con molta preoccupazione rivela di avere il covid

Gf Vip, Clizia Incorvaia, in dolce attesa, con molta preoccupazione rivela di avere il covid

Qualche ora fa, l’ex gieffina Clizia Incorvaia ha rivelato questa triste notizia ai suoi fan su Instagram:

Come sapete, la modella siciliana è in dolce attesa: aspetta un maschietto dal suo compagno Paolo Ciavarro, incontrato proprio nella Casa del Grande Fratello Vip 4. La donna ha già una figlia, Nina, nata dal suo precedente matrimonio con il cantante Francesco Sarcina.

Purtroppo la bimba ha contratto il Coronavirus e Clizia avverte dei sintomi che le fanno pensare di averlo anche lei!

La donna si sente alquanto scoraggiata perchè purtroppo anche lei è risultata positiva al Coronavirus.

In attesa di avere ulteriori notizie in merito, facciamo un sincero in bocca al lupo a Clizia e alla sua famiglia!

by emmaforever

Seguiteci su Twitter cliccando qui

Leggi anche...

Gf Vip, Intervista a Clizia Incorvaia e Paolo Ciavarro: il loro rapporto, il bebè in arrivo e il matrimonio…

‘GFVip’ Intervista a Clizia Incorvaia e Paolo Ciavarro: il loro rapporto, il bebè in arrivo e il matrimonio…

Il settimanale ‘Gente’, oggi in edicola, ha pubblicato un’interessante intervista a Clizia Incorvaia e Paolo Ciavarro, in procinto di diventare genitori.

Molti gli argomenti trattati, dalle sensazioni che stanno vivendo in relazione al bambino che arriverà a come il loro rapporto ha saputo evolversi e anche il possibile matrimonio, buona lettura:

“D: Paolo, che sensazioni stai provando da quasi papà?”

“Indescrivibili. Splendide. La prima volta che ho sentito il battito mi sono commosso. Sto vivendo un mix di gioia, curiosità, gratitudine. Vorrei bruciare le tappe, essere già a febbraio, perché è una vita che aspetto questo momento, che aspetto Clizia, la donna giusta con la quale guardare avanti e costruire il futuro.”

“D: Tu, Clizia, come ti senti? I primi tre mesi non sono stati semplici…”

“Ero molto debole, sono stata sempre a letto perché quando mi alzavo avvertivo nausea, giramenti di testa. Appena sono entrata nel quarto mese ho iniziato a migliorare, fino a stare bene. Oggi non Io dico più sottovoce, ma lo grido: Ia gravidanza è uno stato di beatitudine assoluta e va onorata. Anche se ci sono fasi delicate. E comunque, una volta affrontate, passano e lasciano spazio alla gioia di sentire che una nuova vita cresce dentro di te.”

“D: A febbraio festeggerete due anni d’amore, uno di convivenza e diventerete genitori. Potere della coincidenza!”

“È vero, è come se si chiudesse un cerchio e se ne aprisse uno ancora più grande. Siamo stati da subito rapidi nell’evoluzione del nostre Iegame. Paolo mi ha conquistato per la sua purezza d’animo, perché sa rispettare chiunque gli sta attorno, perché ha lo stesso modo romantico di concepire l’amore che ho io, quello con il quale mi hanno cresciuta i miei genitori. Romantico e assoluto.”

“D: In che senso?”

“Non esistono distrazioni o intromissioni: c’è la coppia, c’è Ia famiglia, il senso dell’unione. Il desiderio di un figlio è stato uno dei primi argomenti affrontati ancor prima di metterci insieme. Paolo mi diceva: ”La prossima donna che avrò sarà Ia madre dei mie flgli”, tanto era forte il suo desiderio di paternità. Ed eccoci qui, con “bebè” quasi tra noi. Per ora lo chiamiamo così.”

“D: Non avete ancora scelto il nome?”

“A Paolo piacerebbe Gabriele, come avrebbe voluto chiamarsi lui da bambino. Oppure Andrea, ma così si chiama suo fratello. Allora dico che a me piace Mattia, come il mio di fratello (ride Clizia, ndr). Comunque, a entrambi non dispiacciono Lorenzo e Leonardo. Lo guarderemo in faccia e sceglieremo il nome che più gli si addice.”

“D: Paolo, assisterai?”

“Mi piacerebbe molto. Ne stiamo parlando. Clizia non ha ancora deciso se mi vorrà o meno. È un momento molto intimo per una donna, preferisco che sia lei a scegliere. Finora l’ho accompagnata a ogni visita, ecografia, controllo. Sono così presente e partecipe che è come se la stessi vivendo in prima persona questa gravidanza…”

“D: Clizia, l’attesa ha cambiato i vostri equilibri di coppia?”

“Ci siamo legati, ancora di più, se possibile. Paolo è attentissimo, quasi paterno: mi vizia un po’, ama cucinare per me, ha smesso di mangiare i cibi che io in questo momento non posso nemmeno assaggiare. Ogni giorno mi conferma con gesti e attenzioni che è un uomo e sarà un papà speciale.”

“Sei in gran forma per essere al settimo mese. Quanti chili hai preso?”

“Non mi sto pesando! Ma c’é un perché: non voglio farmi condizionare dalla bilancia. Voglio soddisfare appieno questo senso di beatitudine, non la mia vanità. Con Nina avevo preso dieci chili, ero stata attenta, e un paio di settimane dopo il parto riuscivo ad allacciare Ia taglia 40. Sono esile di costituzione, ma non mi spaventa vedere il corpo che cambia. Anzi, queste curve che via via si fanno più generose, burrose, mi fanno sentire sensuale come mai, perché io, di natura, non brillo per sex appeal (Paolo la guarda e sussurra: ‘Sei bellissima’, ndr).”

“D: Di nozze, invece, ne parlate mai?”

“Certo, prima o poi accadrà, magari sarà a sorpresa, chissà. Per ora siamo concentrati sulla nascita del “bebè”, la più bella sorpresa dell’anno che verrà. II nostro dono, per la vita.”

Auguriamo alla coppia il meglio, in pochi avrebbero scommesso su di loro una volta usciti dalla Casa del ‘GFVip’, invece hanno saputo dimostrare che il sentimento, nato nel reality, non era una semplice infatuazione ma vero amore e da quel sentimento nascerà ora un bel bambino!

Seguiteci su Twitter cliccando qui

Leggi anche...

‘Grande Fratello Vip’ Clizia Incorvaia e Paolo Ciavarro aspettano un bambino!

‘Grande Fratello Vip’ Clizia Incorvaia e Paolo Ciavarro aspettano un bambino!

Questa settimana sul magazine Gente gli ex gieffini Paolo Ciavarro e Clizia Incorvaia hanno comunicato ai fan una notizia meravigliosa:

Clicca sulle immagini qui sotto per ingrandirle

La modella è al quarto mese di gravidanza e ha rivelato che nei primi mesi   si sentiva debole, stava sempre a letto e avvertiva nausea e spossatezza.

Il bimbo nascerà dopo il loro secondo anniversario, l’8 febbraio, intorno ai primi di marzo e diventare genitori era da sempre stato un desiderio forte per entrambi.

Se sarà una bambina, Clizia vorrebbe chiamarla Dafne, se sarà un bimbo lascia la decisione a Paolo che ama il nome Gabriele. Il romano confessa:

“Vorrei tanto un maschietto, anche per proseguire la famiglia dei Ciavarro che con me altrimenti finirebbe. Sogno di trasferirgli le mie passioni sportive e di accompagnarlo sui campi di calcio, come mio padre Massimo ha sempre fatto con me quando era piccolo”.

Anche Nina, la figlia di Clizia nata dal suo precedente matrimonio con il musicista Francesco Sarcina, ha saputo della bella notizia ed è molto felice!

Tanti auguri ai futuri genitori!

by emmaforever

Seguiteci su Twitter cliccando qui

Leggi anche...

‘Grande Fratello Vip’ Paolo Ciavarro e Clizia Incorvaia: è tempo di allargare la famiglia!

‘Grande Fratello Vip’ Paolo Ciavarro e Clizia Incorvaia: è tempo di allargare la famiglia!

I due ex gieffini di cui parliamo oggi non è da tanto che sono fidanzati, un anno e poco più, ma il loro amore è cresciuto al punto tale che dopo la convivenza in un appartamento acquistato insieme, i due hanno in progetto  un’altra importante novità: vogliono avere un bambino!

Clizia Incorvaiain un’intervista a RTL102.5, in merito  al suo rapporto con Paolo Ciavarro conosciuto all’interno del Grande Fratello Vip 4, ha rivelato:

“Sicuramente noi stiamo costruendo. Stiamo ultimando con la nostra casetta che abbiamo arredato con tanto amore e tanti sacrifici, in cinque mesi siamo stati velocissimi. E’ vero che vogliamo allargare la nostra famiglia. Questa estate che saremo più sereni, meno lavoro, avremo tutta la serenità di mettere in cantiere anche questo. Del resto noi stiamo insieme da un anno e tre mesi”.

Per il matrimonio invece i due non si sbilanciano. Ricordiamo che Clizia è reduce da un divorzio burrascoso con il cantante Francesco Sarcina con il quale ha avuto anche la piccola Nina.

Attendiamo dunque il momento in cui Paolo e Clizia ci comunicheranno la lieta novella e, secondo le dichiarazioni di lei, non manca molto tempo, siete d’accordo?

by emmaforever

Leggi anche...

‘Grande Fratello Vip’ Clizia Incorvaia aspetta un bambino da Paolo Ciavarro? Ecco le parole della suocera

‘Grande Fratello Vip’ Clizia Incorvaia aspetta un bambino da Paolo Ciavarro? Ecco le parole della suocera

Pochi giorni fa Clizia Incorvaia ha pubblicato una foto su instagram in cui mostrava il pancione e molti hanno pensato che fosse un modo subliminale per indicare che sta aspettando un figlio da Paolo Ciavarro.

Eleonora Giorgi a Novella 2000 ha chiarito la questione:

Dunque la suocera ha smentito questa voce e non ha escluso che la coppia in futuro possa avere un figlio e anche convolare a nozze visto che lui ha regalato a lei l’anello di fidanzamento per i suoi 40 anni. La foto era solo risalente alla precedente gravidanza.

Intanto Paolo e Clizia si accingono a festeggiare il primo anno insieme e si mostrano felici e innamorati.

Seguiteci su Twitter cliccando qui

Leggi anche...

‘Isola dei Famosi 2021’ Nel cast una coppia nata al Grande Fratello Vip…con la suocera

‘Isola dei Famosi 2021’ Nel cast una coppia nata al Grande Fratello Vip…con la suocera

Fervono i preparativi per la nuova edizione dell‘Isola dei famosi la cui partenza è prevista in Primavera ma da qualche tempo già circolano i primi rumors sul cast.

Asia Argento è stata una delle prime concorrenti ad essere stata ufficializzata, ma a quanto pare anche Patrizia Rossetti e Lucas Peracchi, ex tronista di Uomini e Donne, dovrebbero far parte del cast ( leggete qui)

La lista dei toto-nomi si sta allungando ed a questi si aggiunge il nome di Giorgio Manetti che ha corteggiato Gemma Galgani a Uomini e Donne e anche del  campione di Caduta Libera Nicolò Scalfi.

Bubinoblog aggiunge anche una coppia nata nella casa del Grande Fratello Vip 4, si tratta di Paolo Ciavarro e Clizia Incorvaia che quasi un anno fa si sono conosciuti nella casa e da allora non si sono più separati, ma a quanto pare non parteciperanno da soli ma in compagnia di Eleonora Giorgi.

Vi piacerebbe vedere l’intera famiglia partecipare al reality?

Seguiteci su Twitter cliccando qui

Seguiteci su Facebook cliccando qui

Seguiteci su instagram cliccando qui

Leggi anche...

Intervista a Clizia Incorvaia e i suoi 40 anni: “Io sono per pochi…Paolo Ciavarro? Me lo sono meritato”. Infine racconta di aver raggiunto la pace con l’ex marito Francesco Sarcina…

Intervista a Clizia Incorvaia e i suoi 40 anni: “Io sono per pochi…Paolo Ciavarro? Me lo sono meritato”. Infine racconta di aver raggiunto la pace con l’ex marito Francesco Sarcina…

clizia incorvaia intervista chi

Domanda. Quaranta, allora, già, sono proprio quaranta. Dica la verità: come le suona questo numero?

Risposta. «Per me il numero quaranta rappresenta l’eta della consapevolezza: sono piu consapevole di quando avevo vent’anni e, senza falsi pudori, mi trovo migliorata sotto ogni punto di vista, anche perche se a vent’anni avevo un milione di paranoie, ora conosco il mio corpo. No, non sto attraversando nessuna crisi».

D. Che signiflca “conosco il mio corpo”?

R. «Sembra semplice, ma la bellezza passa per l’ accettazione di sé. Per esempio. molti mi dicono: “Rifatti i denti“, perché ho due dentini da latte che tutti i dentisti mi vogliono incapsulare, sotto sono pure storti, ma in realtà io penso: “Sono i miei”. ll mio corpo mi piace con tutte le sue imperfezioni. E credo che puntare sulle imperfezioni renda uniche. Ma questo lo sai a quarant’anni. A vent’anni vuoi essere come tutte, ti vuoi omologare. Se hai i denti storti è un problema. Se hai il seno piccolo, pure. Questo è il momento in cui mi sento meglio in assoluto».

D. L’amore c’entra?

R. «L‘amore c’entra eccome, l’amore che non funziona ti rende più brutta, l’amore vero ti fa ridere gli occhi anche quando non ridi. E io spero di avere questa luce fino a novant‘anni. Non la giovinezza, non m‘interessa conservare la giovinezza, ma l’altitudine, quella sì».

D. Lei per un bel po’ di tempo ha detto di avere meno anni di quelli che ha, però.

R. «Lo so. Ma lei si ricorda che Paolo aveva commentato: “Oddio, se Clizia ha 39 anni, allora è un miracolo”?».

D. Dunque?

R. «Per me l’età è sempre stata un problema, ma in senso inverso. Mi spiego: a vent’anni ne dimostravo 12 a 24 facevo le pubblicita per le merendine funzionavo per quel segmento di mercato e i booker che ti selezionavano se leggevano 25 anni mica ti prendevano. ll mio agente, allora, me ne aveva tolti quattro sul book e alla fine avevo tutti gli articoli e le interviste con quell’età lì. Ma se mi volevo togliere gli anni me ne toglievo dieci così mi veniva piu facile fare i conti, no?».

D. Chiaro. Però, quaranta restano. E sono un’età nella quale se si vuole avere un bambino…

R. «Vengo da una famiglia in cui mia nonna ha avuto mia Zia Tania a 43 anni ed era proprio un fuori programma. Oggi è molto diverso, il primo iìglio lo facciamo a 30 anni minimo. Comunque, sì, vorrei allargare la famiglia, un altro bimbo, almeno, lo vorrei, se Dio me lo darà».

D. E Paolo che dice?

 

D. Se le cito Alda Merini: “La vendetta é la felicità”?

R. «Le rispondo che “Bisogna imparare a ballare sotto la pioggia perche la migliore vendetta è la felicità”, le dico anche la frase prima. Però, le dico pure che oggi penso che la felicità sia la migliore risposta verso quelli da cui subisci insulti e accuse e offese e neanche sai perchè».

D. Nonostante il biondo dei capelli e ora, magari, la maturità, lei resta un tipo che divide, lo sa?

R. «Perchè la gente non riesce a darmi un’etichetta, siamo in una societa in cui le etichette sono rassicuranti, c’è la soubrette, il figlio di papà, la Barbie. Mi vedi e sono bionda, è vero, però, magari sono un po’ piu complicata di come appaio, allora certi dicono: “Ma che palle!” Per alcuni sono ingombrante. Il biondo conforma se, ma magari dietro c’è un carattere fumantino, un po’ di intelligenza, qualche complicazione, quindi diventi una rompiscatole, io sono per pochi, l’idea di me come bella figurina dura poco».

D. Clizia, se ha fatto saltare in aria il “mulino bianco”, sappia una cosa: non è sola.

R. «Io so che il “mulino bianco” non esiste, anzi, so che se la famiglia del “mulino bianco” esiste, è una famiglia allargata, c’è un altro papà e c’è un‘altra mamma, c’è altro, però le persone sono felici, o anche, soltanto, sono più felici».

D. Oggi com’è la sua famiglia allargata? E’ più felice?

R. «Oggi prima di tutto c’è Nina che è una bambina amata, sia io che il papà siamo sempre stati affettuosi con lei e la nostra parte dark che è stata anche sputata fuori pubblicamente non l‘ha mai toccata: Nina è sempre stata bene nonostante una separazione fino a ieri problematica, non abbiamo mai parlato male l’uno dell’altra con la piccola. E oggi, secondo me, lei è ancora più tranquilla».

D. Perché?

R. «Perché vede i genitori rilassati, la tensione fra me e il padre si è stemperata: credo che lui abbia una nuova compagna e spero che sia felice. Lo dico dal profondo del mio cuore. Sa che il compleanno di Nina per la prima volta lo abbiamo festeggiato insieme? E’ stata una conquista, credo. Non so se faremo qualcosa a Natale stare insieme tutti quanti con i rispettivi compagni ma ora so che si puo fare. Il messaggio che vorrei dare a mia tìglia è che sì, noi non ce l’abbiamo fatta, ma può succedere, non ci si deve punire per sempre per un fallimento. Si può fallire in un lavoro, nello studio, in una relazione, ma che vuoi fare? Spararmi? Ma goditi il viaggio. Nel monologo di the Big Kahuna dicono: “A volte sei in testa. A volte resti indietro. La corsa è lunga e alla fine è solo con te stesso”. E poi, sa? L’amore di per sé è una combinazione strana, devi trovare la tua metà».

D. E lei l‘ha trovata in Paolo.

Intervista riportata sul settimanale ‘Chi’ uscito oggi

Seguiteci su Telegram cliccando qui

Leggi anche...

‘Grande Fratello Vip’ Intervista doppia a Paolo Ciavarro e Clizia Incorvaia: il presente, il passato e il futuro insieme. Esiste ancora la coppia ardente?

‘Grande Fratello Vip’ Intervista doppia a Paolo Ciavarro e Clizia Incorvaia: il presente, il passato e il futuro insieme. Esiste ancora la coppia ardente?

paolo ciavarro e clizia incorvaia intervista

Continua a gonfie vele tra Paolo Ciavarro e Clizia Incorvaia, l’unica coppia formatasi quest’anno al Grande Fratello Vip. I due dopo essersi incontrati quasi non si sono più staccati se non per piccoli periodi e stanno vivendo l’estate insieme, progettando anche il futuro. Ecco l’intervista concessa al settimanale ‘Chi’. Buona lettura

Domanda. Ragazzi, ma un po’ di tregua, no?

Paolo. «No! Noi, oltre i quattro giorni, non riusciamo, no».

D. Clizia, le ragazze di solito, appena conoscono uno, cominciano a fantasticare un po’… di solito sul nome del terzo fìglio.

Clizia. «Il nome di nostra figlia l’hanno deciso i follower: Luna. Scrivono cose tipo: “Vi ho sognato, uscivate dall’ospedale, un bambino bellissimo, biondo, occhi azzurri».

D. “Luno”.

Paolo. «Ecco, per ora mandiamo avanti i follower».

Clizia. «Sul serio, certo che c’è il desiderio del “per sempre”, ma chi non lo vorrebbe? Chi di noi non vuole la fìaba? Poi, è vero, io alle spalle ho anche una storia forte e ci dovrei andare piano, invece, in questo amore mi ci sono buttata con tutte le scarpe. Però, nessuno ti può flrmare un contratto che sia per l’eternità. Non lo potrei fare io, non lo potrebbe fare lui, ma ci possiamo lavorare insieme».

D. Com’è questo vostro, chiamiamolo, secondo tempo?

D. Non era discutibile il fatto che sarete rimasti assieme dopo?

Clizia. «Al primo bacio avevamo capito entrambi che c’erano intensità e magia. E futuro».

D. E la prima volta che vi capita di provare sentimenti che potremmo chiamare non solo intensi, ma anche “confortanti” nel senso stretto del termine?

Paolo. «Per me sì».

Clizia. «Anche per me, nonostante io abbia gia vissuto un’altra vita, mai avuta questa sicurezza e questa connessione profonda».

D. Com’è il quotidiano?

Paolo. «Come “quotidiano” è un po’ falsato: siamo praticamente in vacanza da mesi, questa, allora, la consideriamo la nostra Luna di miele. Ci stiamo vivendo ininterrottamente, stiamo viaggiando attraverso l’Italia, ognuno vuole mostrare all’altro i suoi posti del cuore, non so da quanto giriamo, ho perso il conto».

Clizia. «Se perdi tu i conti. . .».

D. In tutto questo non avete ancora incluso Nina?

D. Parlando, invece, di lavoro, a settembre che farete?

Paolo. «Io tomo a Forum».

Clizia. «Per prima cosa vorrei fare una capsule collection di scarpe, ovvio, con il tacco 12».

D. E un progetto insieme?

Clizia. «Ci vuole intesa, poi, sì, tante coppie sono riuscite a regalare cose meravigliose, penso a Sandra e Raimondo,  Ginger Rogers e Fred Astaire. . .».

D. Loro, Fred e Ginger, pare si sopportassero a malapena.

Paolo. «E, magari, noi due ci ammazziamo. No. scherzo. Ovvio che mi piacerebbe, l’importante è che abbiamo un nostro percorso professionale che poi si può anche unire».

D. Paolo, in un’intervista tv, a io e te da Diaco, ha tenuto a parlare (e molto) di Clizia.

Paolo. «Ma in amore essere orgogliosi della propria donna è valorizzarla… a me questa e una cosa che viene naturale. Parlo sempre di lei? Spero di no. Però cerco e trovo il modo per raccontarla».

D. Clizia. i suoi ex…

Clizia. «Erano così? Assolutamente no. Ma adesso so che così e come dovrebbe essere sempre. Se c’è troppa tempesta non arrivi in porto. vai a picco prima».

D. Quando leggete delle fake news o delle critiche acide che vi riguardano, come le prendete?

Paolo. «A me capita da sempre. Da sempre leggo cose del tipo “Tanto tu sei il figlio di”, da un po’ ho imparato a farmi scivolare tutto addosso. E non rispondo mai sul web. perché non voglio innescare meccanismi complessi».

D. E se potesse-volesse. che risponderebbe al “sei il fìglio di”?

Paolo. «Che è vero sono il figlio di! Quelli sono i miei genitori. E ne sono orgoglioso. E so di essere fortunato».

C. «Io sono umana, certe critiche mi possono ferire un pochino, ma mi passa. Poi il nostro è un lavoro, ma talmente bello, dai. Ce lo siamo scelto noi che è una grande fortuna, allora, so che tutto questo fa parte del gioco».

D. Il successo non sempre è un posto comodo comunque.

Clizia«Ma grazie al cielo siamo qua, ovunque siamo. E io ringrazio l’universo e le persone e ci ho anche messo tanto impegno e qualche sofferenza, per avere le cose meravigliose che oggi ho».

D. Paolo, lei in passato ha vissuto qualche momento più difficile?

Pado«Ho avuto altre storie anche io e la più importante è stata l’ultima, sono stato fidanzato cinque anni e ho anche convissuto. Quando una relazione finisce è sempre un fallimento, ma in una coppia deve esserci una progettualità… Grandi sofferenze, però, no, e sono sempre riuscito, se possibile, a lasciarmi bene».

D. A proposito di progettualità, se va tutto come deve, l’anno prossimo di questi tempi, di che parliamo?

Paolo. «Ma lasciamo fare un po’ al tempo».

D. Lei, per allora, sarà quasi trentenne, comincia ad avere un’età. lo sa?

Clizia. «Ma se lui due giomi dopo che eravamo in Casa mi diceva: “Mi piacerebbe avere un fìglio”. E io: “Che bello questo progetto che hai con la tua fidanzata”. E lui subito: “No, no, non ce l’ho la fidanzata”. Mi ha colpito molto, Paolo vuole la famiglia, ma non ci sono più manco le donne che ti fanno questi discorsi qua».

D. Non diventerete mica troppo “conservatori” adesso. Dov’è flnita la coppia ardente?

Paolo. «Ardore se n’e visto tanto nella Casa. E poi, dai, quello non ci manca».

 

Seguiteci su Telegram cliccando qui

Leggi anche...

‘Grande Fratello Vip’ La gang del Tacco 12, la reunion delle sexi donne conosciutesi nel reality, esclude Antonella Elia e Clizia Incorvaia spiega il perchè non potevano proprio includerla

‘Grande Fratello Vip’ La gang del Tacco 12, la reunion delle sexi donne conosciutesi nel reality, esclude Antonella Elia e Clizia Incorvaia spiega il perchè non potevano proprio includerla

tacco 12 gfvip

Per una reunion che va un’altra viene e per una Gang che nasce un’altra ne segue. Parliamo ovviamente delle reunion degli ex partecipanti dell’ultima edizione del Grande Fratello Vip. Dopo quella organizzata a casa di Fabio Testi, dove è nata la polemica per la mancanza di alcuni componenti che erano stati esclusi, ecco che arriva quella delle donne che hanno creato la Gang del Tacco 12. Chi ne fa parte? Rita Rusic, Licia Nunez, Barbara Alberti e Clizia Incorvaia, ed è proprio quest’ultima a far da portavoce a ‘Chi’ e spiegare il nome sexi e lo scopo del tutto.

Domanda. Di questi tempi, da qui al partito politico il passo, (magari la falcata con tacco 12) è breve, lo sa?

Risposta. «No, ma non c’era nessuna voglia di fare un partito, neanche per scherzo, al massimo si respirava un’aria un po’ alla Sex and the City. E io, pazza di moda, sono naturalmente Carrie. Rita, che non teme di essere spregiudicata, e Samantha…».

D. E Barbara Alberti?

R. «Beh, lei è tutte quante noi. Riflettevamo con lei, l’altra sera, proprio sul fatto che noi donne spesso, giudichiamo le altre donne per una sorta di retaggio maschilista a causa di quella cultura lì, quando oggi, nel 2020, non dovrebbe essere piu così: noi ci si salviamo da sole, si guadagna come se non di più degli uomini, volendo, spero. E si ha più voglia di amare anche senza secondi fini. A volte facciamo paura, ma un uomo intelligente non dovrebbe temerci. Barbara, poi, ha davvero lottato per i diritti delle donne, lei era in piazza, ha vissuto (e l‘altra sera ne ha parlato) quel periodo storico».

D. E noi che si pensava le avrebbero fatto il terzo grado su Paolo Ciavarro: suvvia, non ne avete parlato?

D. Non abbiamo, fin qui, parlato del ruolo di Licia.

R. «Lei è bella, forte, indipendente, il fatto di avere una sessualità considerata diversa – che poi diversa non è, perchè amare è amare – la fa uscire da tutti i clichè: è bionda e ha il tacco 12, è molto femminile e ha una relazione con un’altra donna. Ecco, con lei capisci ancora di più che non ci devono essere etichette. Io odio le etichette e odio essere classificata».

D. Lei, però, è un poco democristiuna, diciamo così: ha organizzato la serata, ma è pure stata da Fabio Testi.

R. «Guardi, è come a scuola, si creano i gruppi, c’e il gruppo degli alternativi, quello degli studiosi…».

D. E lei apparitene a entrambi. Democristiana?

R. «Più che democristiana, sono della Bilancia: mi piacciono l’equilibrio, l’armonia. A me, di base, il conflitto annichilisce».

D. Prima di rivederle si era già sentita con le sue amiche?

R. «Con Rita sempre, mi ritrovo tanto in lei e lei si ritrova in me. Barbara l’avevo sentita poco dopo aver lasciato la Casa, lei ha avuto grande considerazione per me: ebbi quell’uscita di scena rocambolesca e lei scrisse un articolo sulla vicenda, bellissimo, dicendo di me che, come tutti i puri di cuore, avevo confuso il gioco con la vita e questo succede a quelli che sono veri, non ai giocatori. Che poi Barbara sembra così forte, ma poi ha un cuore tenerissimo».

D. Mancava Antonella Elia, però. Come mai?

D. Una che, invece, avrebbe voluto ci fosse?

R. «Eleonora (Giorgi, ndr), la mia “suocera” iconica; ha una grande forza ed è struggente per certi versi. La prima che mi ha detto “si cade e ci si rialza” quando sono stata squalificata, è stata lei e in quel momento e stata una grande cosa Con Eleonora, come con Rita, Barbara, Licia ci siamo scelte. Conservo un buon ricordo di tutte, ma con loro credo che sarei diventata amica anche se le avessi incontrate in ascensore. E l’altra sera ci siamo solo ribadite il concetto».

Vi piace dunque la gang del Tacco 12?

Seguiteci su Telegram cliccando qui

Leggi anche...