Commento alla semifinale di Amici 20: vince il barbiere vedovo inconsolabile mandando a casa due talenti veri

Commento alla semifinale di Amici 20: vince il barbiere vedovo inconsolabile mandando a casa due talenti veri

Ieri, durante la semifinale di Amici 20, ho scoperto che i miracoli esistono! Non sono così illusa di credere che Aka7even sia andato in finale perchè d’improvviso i giudici si sono accorti del suo indiscusso talento, ma credo che le tante critiche abbiano influito, che le vendite abbiano fatto l’altra parte e infine avere una major alle spalle (ricordiamo che Luca fa parte della scuderia della Sony) abbia la sua importanza. E così sommando il tutto finalmente Luca Marzano è stato lodato e mandato direttamente in finale. Io però sono cattiva e maligna e mi viene da pensare che mandarcelo per primo non è stato di certo un vantaggio, perchè alle 22 con lui avevamo chiuso e arriverderci in finale. Nonostante ciò sono contenta dei suoi sorrisi, della sua incredulità, della sua dolcezza, della sua gioia e ancora “de il forno si è rotto, c’è un’ape, basta piangere sennò mi viene il mal di testa e Ra-pa-pa pam pam“. Mettiamo tutto nel cassetto e ci vediamo sabato prossimo Aka7even dove potrai far vedere ancora una volta chi sei e anche se non vincerai, chi ha occhio ed orecchio saprà dare il giusto tributo all’unico cantante di questa edizione che ha saputo cantare, sciorinare un minimo di inglese comprensibile rispetto agli altri che cantavano shuasuahheeeee, che sa suonare con i suoi ditini piccoli strong song e che sa sfornare inediti belli che fanno sognare come Mi Manchi e commerciali come Loca Loca che serve per far ballare e non pensare.

Siccome oggi mi sento molto polemica vi chiedo di schiarirmi le idee: è normale che decidano che il terzo finalista debba essere un cantante e non un ballerino solo perchè numericamente maggiori solo di uno? Io trovo assurda questa decisione! Fermo restando che tanto alla fine han fatto come pareva a loro e ne han mandati in finale 5, tanto valeva dare a tutti la possibilità di esibirsi e poi scegliere e non solo tra il canto come è avvenuto nella terza manche.

Ma bando alle ciance e parliamo della vera ‘carognata’ di ieri sera, anzi diciamo pure carognate, è giusto parlare al plurare.

Innanzitutto eliminare Tancredi e Serena! Ma chi ci crede che fossero meno talentuosi di un Deddy? Tancredi è stato sicuramente il cantante più sottovalutato e in tutti i sensi, anche in intelligenza visto che l’aveva capito già da due settimane e più che lo avrebbero fatto fuori (Maria ci tiene a sottolinearlo come a farci credere che sapendolo era il meno deluso). Serena è stata la ballerina con un glow up pazzesco che però non è stato per niente preso in considerazione. Certo se avessi dovuto scegliere anche io avrei scelto Alessandro, però davvero lei meritava meno di un Deddy? Voi non li meritate questi due, troppo ricercati, competenti, esperti, focalizzati e per niente malleabili.

Detto questo passiamo a ciò che dovevamo già aspettarci sarebbe successo: il 5° finalista perchè ti pareva che potessero far fuori il barbiere, vedovo inconsolabile, il preferito di Maria in assoluto, colui che è stato il più ripreso da lei in tutti gli anni di Amici che sono stati ben 20? Qualcuno non si era accorto che fosse il suo cocchetto, forse superando addirittura Giulia? Bè dopo ieri sera e tutta la pantomima architettata credo che abbiano aperto gli occhi pure i gattini ciechi della mia vicina appena nati.

Non c’è mai stata intenzione di farlo fuori. Tutti i daytime su di lui, le sgridate di Zerbi, i commenti con Maria quando ad uscire e parlare dovevano essere gli altri, il pianoforte regalato perchè è un cucciolo bello, le pene d’amore per aver perso presto la sua compagna nel talent, le mille esibizioni durante ogni serale, i migliaia di ballottaggi fatti per farci ascoltare e riascoltare i suoi inediti fino alla sfinimento, tutto per creare quell’empatia nel pubblico che da casa lo vedeva poverino e maltrattato e simpatizzava con lui e si caricava per volerlo in finale e magari ora alla vittoria.

Il riscatto del povero ragazzo che non ha mai potuto studiare ed ora è riuscito ad arrivare fino in fondo, così se proprio non ce la faranno a pilotare per bene il televoto potranno assegnargli il bel premio della critica. Peccato che io non ho più 15 anni, peccato che abbia le orecchie e adori il bel canto, peccato che mi sono sfracassata quello che non ho a furia di sentire 0 passi e che poverino faceva il barbiere (un mestiere di tutto rispetto) e peccato che pensi che quel 5° posto lo meritasse un Tommaso, una Serena, un Tancredi. Quindi cara Mary e company non mi ingannerete mai portandomi a pensare che lui meritava di arrivare fino in fondo, continuerò invece a non credere in voi, alle vostre strategie e per tale motivo cari lettori, sappiate che questo sarà il mio ultimo commento.

Mi rifiuto di guardare una finale dove i vincitori sono già designati. Giulia vincerà il programma più il premio Tim, Sangiovanni vincerà il canto, Deddy vincerà il premio della critica. Io sono una che non ha mai amato i favoritismi pertanto non mi sta bene nessuna delle vittorie designate, di conseguenza non solo non guarderò ma non butterò un centesimo dei miei se non per comprarmi il cd di Aka e magari pure di Tancredi, perchè non ho bisogno del cd grazie a spotify ma non mi costa nulla dare un aiutino a questi giovani emergenti e la faccia di Zerbi che rosica sarà impagabile.

Nonostante ciò spererò fino alla fine che per una volta venga fatta giustizia, che dopo tanti anni possa non vincere chi era già deciso a tavolino (da quanto non succede?) e che la Sony possa compiere un ennesimo miracolo, tanto si sa che in queste cose chi ha più potere la sfanga. Vediamo la major che ne uscirà vincente!

Seguiteci su Telegram cliccando qui

Seguiteci su twitter cliccando qui

Leggi anche...

Commenta anche tu questa discussione...

  1. Gabbardil 11/05/2021 12:19

    Penso che alla fine il punto più basso lo tocchino i professori,se si può chiamarli così,in primis Rudy che sponsorizza ragazzi che magari hanno personalità,tipo Sangio,ma che obbiettivamente non sanno cantare…e sinceramente questo esaltarli senza misura mi sembra proprio controproducente nei loro confronti..E comunque Damiano dei maneskin a 19 anni aveva personalità, reggeva il palco,scriveva i testi e sapeva anche cantare,quindi Stash smettiamola di esaltare Sangio come il nuovo talento prodigio della musica italiana, eh dai.. La stessa Celentano che apprezzo nella sostanza del suo pensiero, mi fa cadere le braccia nel suo modo di esprimersi perché so che è qualcosa legato alle dinamiche del reality:,non puoi predicare come se fossi alla Scala e poi per interessi( economici e di visibilitá)razzolare manco fossi nella discussione più trash del GF…dai,un po’di coerenza…sarà per questo che insegnanti come Pitteri e Vessicchio hanno abbandonato Amici da anni? Da questi ultimi nomi si può capire quanto sono datata anche io (rofl) e proprioper questo umanamente provo simpatianper tutti i ragazzi…

1 2 3

Lascia un commento