Intervista ad Antonio Diodato, finalmente la verità: la canzone che ha trionfato a ‘Sanremo 2020′ è realmente dedicata alla sua ex Levante?

Intervista ad Antonio Diodato, finalmente la verità: la canzone che ha trionfato a ‘Sanremo 2020′ è realmente dedicata alla sua ex Levante?

Antonio Diodato e Levante

Il settimanale ‘Chi’, in edicola questa settimana, ha raggiunto ed intervistato Antonio Diodato, fresco vincito della 70a edizione del Festival di Sanremo.Oltre ad essere una gran bella canzone, in molti hanno visto ne testo del suo brano dei riferimenti alla sua ex, Levante, ma sembrerebbe non essere così, stando alle parole del cantante:

“Non è dedicata a Levante, c’è un brano del mio nuovo album. ‘Quello che mi manca di te’ che è per lei.”

Beh, alla fine una canzone per la sua ex l’ha scritta, anche Levante, con la quale è rimasta una profonda amicizia, gli ha dedicato una canzone nel suo ultimo album, intitolata ‘Antonio’ appunto.

Buona lettura:

“D: Si dice che la peggiore condanna per un talento sia quella di essere compreso: come vive questa consacrazione?”

“Sanremo mi ha regalato dei bei momenti, che ho voluto godermi al massimo. Sto costruendo e delineando unpercorso che mi piace e in cui miriconosco molto, che è anche ilrisultato di molti sacrifici e duro lavoro. Credo che, per un artista, sentirsi compreso e amato sia una delle massime soddisfazioni, bisogna solo imparare a equilibrareil successo con la capacità di regalarsi dei momenti in cui potersi isolare dal mondo, ma in questo penso di essere moltobravo (ride, ndr).”

“D: Sembra un timido con lampi di estroversione, basti vedere la sua versione di 24000 baci, come si definirebbe?”

Non amo particolarmente mettermi in mostra, ma amo mettermi in gioco in una sfida continua con me stesso.”

“D: ‘Fai rumore’ parla di un silenzio che fa rumore, di una distanza insopportabile: è così difficile allontanarsi?”

Credo che tutti sappiamo cosa voglia dire allontanarsi, sentire una distanza incolmabile che ci divide da un’altra persona. Questa sensazione non coincide necessariamente con la perdita di qualcuno, spesso chi sentiamo distante è proprio chi ci sta più vicino, con il quale però non riusciamo a comunicare a causa di una serie di ostacoli che a volte imponiamo a noi stessi e all’altro. Ciò che voglio trasmettere con ‘Fai rumore’ è proprio il monito e il desiderio di abbattere questi muri, parlare, comprendersi e tornare ad essere in sintonia con l’altro.”

“D: Come è andata a finire poi con questo ‘rumore’?”

“Il rumore c’è sempre, in tutti noi. A volte lo si riesce a controllare ed è un rumore lieve, dolce. Altre volte è un urlo incontenibile. Sta a noi trovare un equilibrio.”

“D: Qualche giorno fa mi disse che al mondo c’è ancora spazio per la poesia. Esiste una modernità nell’esprimere concetti più complessi di un post?”

“Oggi, soprattutto nel mondo social, la divisione tra urlatori e coloro che rimangono troppo in silenzio trova la sua espressione più estrema: se da una parte c’è chi impone se stesso e la propria immagine, dall’altra c’è chi, invece, osserva nell’ombra. La poesia è eterna, avrà sempre un suo spazio, soprattutto per chi ancora deve trovare il coraggio di manifestare il suo vero io. È anche questo il messaggio di ‘Fai rumore‘.”

“D: Il suo album si intitola ‘Che vita meravigliosa’, ha superato il suo tormento?”

“Amo fare quello che faccioe amo la direzione che staprendendo la mia vita. Certamente aumentano le responsabilità: ci saranno tante soddisfazioni e tante altre delusioni. Ma la vitaè meravigliosa anche per questi saliscendi.”

Cosa pensate delle sue dichiarazioni?

Leggi anche...

Commenta anche tu questa discussione...

  1. emerenzianail 12/02/2020 11:28

    Domenica dalla Venier è sembrata un’altra cosa. Lei ha iniziato a incalzarlo con le domande: “Ma è dedicata a una donna?”. “Ma a un’ex fidanzata?”. “Ma una mora con una bella voce?”. E lui a tutte queste domande rispondeva “Anche” imbarazzato NOTME

  2. kiriguil 12/02/2020 12:42

    “Sarà che intanto anche se poi sopravvivi al dolore non te lo vuoi scordare” :) vi ringrazio perché volevo leggerla ma non avevo intenzione di comprare il giornale HAHA LOVE

  3. selly93il 12/02/2020 13:41

    Dalla Venier si è capito altro…comunque sia la canzone è bella e lui scrive dei testi bellissimi…spero che abbia il successo che merita…aspetto di ascoltare comunque “Quello che mi manca di te”…perché quella di levante dal titolo “Antonio” è molto bella

Lascia una risposta