Rubrica cinefila di Nerio: il film che vi consiglia contro ‘le ragioni del cuore’

L’altro pomeriggio su rai movie hanno dato un film del 2015 “ VIA DALLA PAZZA FOLLA” , tratto da un romanzo dello scrittore  Thomas Hardy ( siamo circa intorno al 1870-1875)

Non è che sia un grandissimo film, e sono certo che in tante di voi lo abbiano già visto ...come note negative c’è che forse i cinque  personaggi principali sono TROPPO esatti nel perimetro dei propri caratteri, senza sfumature, troppo ingessati nel loro ruolo dall’inizio alla fine del film : …abbiamo la donna indipendente, anticonformista, che vuole, giustamente,  andare avanti da sola,  ( ma che crede , sbagliando,  di essere anche tosta)…la ragazzina indifesa  in balìa del mondo crudele,   poi l’uomo buono e cavalleresco, il cattivo, bello  e rodomonte , e pure lo psicolabile, danaroso ma senza attrattive.

Al suo attivo il film ha l’ambientazione stupenda ( la campagna inglese della seconda metà del 1800) , l’interpretazione degli attori ( in particolar modo della super-protagonista Carey Mulligan) , la storia veramente ben costruita, che propone molte situazioni interessanti,   e l’ottimo finale , forse un tantino scontato, ma assai coinvolgente 

Come al solito, non sto a raccontarvi la trama, ci vorrebbero due giorni…ma perchè lo consiglio di vedere SOPRATUTTO A VOI DONNE?

INNANZITUTTO PER IL FINALE, assolutamente “happy” e liberatorio , di quelli che rasserenano gli animi

E poi perchè al giorno d’oggi esiste il drammatico problema della violenza sulle donne ..e la vicenda della protagonista , risulta  un bellissimo spot CONTRO  le cosiddette “ragioni del cuore” …molto emozionanti, ma che troppo spesso sono solo sensazioni a pelle del momento ….palloncini belli  e colorati, ma pieni soltanto di aria, e sgonfiabili al primo tocco di spillo, e che portano, alle ragazze, un sacco di problemi

In questo film, come ho detto sopra, esiste anche la figura dell’uomo con la u maiuscola …un uomo solido ,  di umili origini ma nobile d’animo, di poche parole ma molta sostanza—–e questo, in netta contrapposizione con il tenente Troy dell’esercito inglese ( ma disertore)…sopra le righe, vistoso nei modi, intraprendente, sicuro di sè, bullo, arrogante , con pochi scrupoli ma  affascinante e  donnaiolo

Ovviamente la protagonista, dimostrandosi molto piu’ fragile del previsto,  cade nella rete del bello e dannato, rifiutando il buono ( forse troppo buono e per questo meno intrigante) …salvo poi prendere una tranvata grossa quanto il Titanic

Perchè il bello e dannato , come logica vuole, resta dannato…lo strxxo rimane tale, e anche nella realtà di oggi l’amore vince SOLO se è bilaterale, ma non nella testa della sola donna

Purtroppo, sempre nella realtà di oggi, l’happy -end spesso non c’è, come  nei film…e la ragazza che  ha preso il palo, rimane impalata

Leggi anche...

Commenta anche tu questa discussione...

  1. lun44il 07/12/2018 07:02

    Non l’ho visto :S vedo se riesco a recuperarlo
    Nerio non so se l’hai letto, sai che poi ho visto dove comincia la notte (Y)

Lascia una risposta