Svelato dove rivedremo Tommaso Zorzi

Svelato dove rivedremo Tommaso Zorzi

Lui è stato il vincitore della quinta edizione del Grande Fratello Vip 5 ma, prima di allora, aveva già un curriculum di tutto rispetto. Stiamo parlando naturalmente di Tommaso Zorziconsiderato da molti una promessa della tv.

Sicuramente la vittoria al GF Vip 5 ha cambiato la vita del giovane milanese. Innanzitutto, come ricorderete, appena uscito dal reality Zorzi ricoprì il ruolo di opinionista all’Isola dei Famosi. Lì i suoi interventi riscossero molto successo, soprattuto  i confronti con il modello Akash Kumar.

Nel frattempo Zorzi fu preso sotto l’ala protettiva di Maurizio Costanzo. Il giornalista lo volle come ospite fisso sia in radio sia al Maurizio Costanzo Show.

Poi, recentemente, la conduzione di un programma innovativo e dissacrante: Drag Race Italia! Lo show, trasmesso da Discovery Channel, consisteva in una gara dove bravissime drag queen si sono esibite per conquistare il titolo ambito di numero uno. Si tratta della prima edizione italiana perchè lo show è già trasmesso da tempo in altri Paesi.

I vertici di Discovery Channel hanno molta fiducia nelle potenzialità di Zorzi. A tal motivo, il portale Dagospia ci rivela un succoso spoiler che riguarda l’influencer:

Tommaso Zorzi continua il suo percorso di collaborazione con il gruppo Discovery. L’azienda ha annunciato la seconda edizione di Drag Race Italia, l’influencer si concederà il bis. Stando alle nostre fonti il vincitore del Grande Fratello Vip dovrebbe essere impegnato in un altro progetto realizzato dal gruppo guidato da Laura Carafoli. L’azienda gli avrebbe offerto la conduzione di un reality dedicato al mondo della sartoria”.

Dunque per Zorzi non solo in programma la seconda edizione di Drag Race Italia ma anche un reality sui sarti!

Tutte queste esperienze televisive sicuramente serviranno all’influencer per formarsi le ossa in questo mondo dove emergere non sempre è facile! Che ne pensate?

by emmaforever

Seguiteci su Telegram cliccando qui

Seguiteci su Twitter cliccando qui

Leggi anche...

Lascia un commento