Milly Carlucci diffida Maria De Filippi? Ecco le accuse, le smentite ed infine le mezze verità svelate nelle ultime 24 ore sulla questione

Milly Carlucci diffida Maria De Filippi? Ecco le accuse, le smentite ed infine le mezze verità svelate nelle ultime 24 ore sulla questione

Milly Carlucci e Maria De Filippi

 

 

 

 

 

Come sapete da una settimana è partito su canale 5 ‘Amici Celebrities‘ (le anticipazioni di quello che vedrete stasera CLICCANDO QUI), condotto inizialmente da Maria De Filippi per le prime due puntate, ma che passerà dalla prossima settimana nelle mani capaci di Michelle Hunziker. Ieri il sito ‘Dagospia’ aveva diffuso una notizia secondo la quale Milly Carlucci si sarebbe scagliata contro Maria De Filippi. La conduttrice di “Ballando con Le Stelle” avrebbe inviato attraverso il suo avvocato, una diffida contro Mediaset. Vi starete chiedendo il perché?!

A suo avviso, “Amici Celebrities” è molto simile al suo programma. Forse li accomuna il fatto che partecipano personaggi noti, ma in Amici Celebrities, i vip devono confrontarsi anche in altre discipline, mentre in Ballando con Le Stelle solo appunto nel ballo. Subito si è pensato ad una lunga diatriba tra le due conduttrici. Milly Carlucci però ha fatto un post su Twitter, scrivendo:

Dopo questo, Mediaset a ‘Fanpage.it’ha confermato la diffida partita da Milly pur non avendo nessuna intenzione di replicare e dar seguito a questo trash. E’ intervenuta anche Cristina Plevani vincitrice della prima edizione del Grande Fratello, confermando al noto portale che in realtà già nel 2001 Maurizio Costanzo aveva confidato l’intenzione di proporre il talent con personaggi famosi ed ex coinquilini della casa più spiata d’Italia.

“L’idea di Costanzo era quella di fare una edizione speciale di Amici con tutti i protagonisti del Grande Fratello 1 e 2 e altri personaggi del mondo dello spettacolo.  Il concetto era molto semplice ‘o sai fare qualcosa e lo dimostri o sparisci dalla tv’. Insomma dovevamo metterci in gioco non solo nel ballo e nel canto,ma anche nella recitazione. Il  messaggio era importante:  dimostrare di saper fare qualcosa. Ho firmato un contratto il 10 Dicembre 2001, ma alla fine non se n’è fatto più nulla e il progetto è rimasto nel cassetto. Peccato”.

Conclude il tutto Dagospia pubblicando un nuovo articolo, in cui vi è scritto che l’avvocato di Milly Carlucci avrebbe risposto così:

“Non era una diffida, ma un semplice invito al buon senso”.

Quindi qualcosa sotto comunque c’era. Voi che ne pensate…credete ci siano davvero i presupposti per una forma qualsiasi di plagio?

 

Leggi anche...

Commenta anche tu questa discussione...

  1. lun44il 28/09/2019 16:53

    Onestamente non mi sembra la stessa cosa

Lascia una risposta