#sanremo Ermal Meta e Fabrizio Moro, passano dall’esser favoriti al rischio squalifica? Ecco tutti i dettagli…voi cosa pensate?

Ermal Meta e Fabrizio Moro, dall’esser favoriti al rischio squalifica? Ecco tutti i dettagli…

Articolo a cura di Haske

Ermal Meta e Fabrizio Moro

Ermal Meta e Fabrizio Moro si sono esibiti ieri durante la prima puntata del Festival di Sanremo.

Una coppia inedita che ha fatto sin da subito incuriosire il pubblico, dopo il successo sanremese di entrambi l’anno scorso e le loro partecipazioni ad Amici in cui hanno fidelizzato il pubblico.

Insomma, già all’annuncio dei loro nomi nel cast, si era data la coppia per vincente, sulla carta, indipendentemente dal pezzo.

Infatti, ieri il loro brano è stato curiosamente il più “likato” sui social. POPCORNS  POPCRN  POPCORNS  POPCRN

Ma ecco spuntare un’ombra che potrebbe compromettere il percorso dei due artisti sul palco dell’Ariston.

Ecco l’accusa lanciata ieri da un giornalista di “AltroSpettacolo.it”, durante il Dopofestival condotto da Edoardo Leo, Carolina Di Domenico e Sabrina Impacciatore:

“Non mi avete fatto niente” di Ermal Meta e Fabrizio Moro è troppo simile a “Silenzio” di Ambra Calvani e Gabriele De Pascali.”

Il pezzo è stato presentato sempre a Sanremo, nella categoria Giovani, due anni fa ed è iscritto alla SIAE. Inoltre è stato persino cantato dal vivo allo Stadio Olimpico di Roma. Il ritornello di “Silenzio” è:

“Non mi avete tolto niente, non avete avuto niente, questa è la mia vita che va avanti oltre tutto e oltre la gente. Non mi avete fatto niente”.

Quello di “Non mi avete fatto niente” è invece:

“Non mi avete fatto niente, non mi avete tolto niente. Questa è la mia vita che va avanti, oltre tutto, oltre la gente”.

Ecco il video dei due brani raffrontati:

Se guardate i video, confrontandoli, vi renderete conto della forte somiglianza. Curiosamente il video del brano originale è stato proprio in queste ore cancellato dalla Rai.

Perché?

Il pezzo di Sanremo 2018 è stato scritto da Ermal e Moro con la collaborazione di Febo, lo stesso autore che ha firmato il brano del 2016.

Leggendo attentamente il regolamento, si può apprendere che i brani editi possano essere riadattati e presentati, purché i 2/3 di esso siano originali.

Sempre durante il Dopofestival, si è detto che se un pezzo è dello stesso autore (in questo caso, in comune ci sarebbe Febo), si potrebbe riarrangiarlo. E loro due hanno annunciato che avrebbero usato un pezzo di brano già edito su cui sviluppare il resto.

Ma a questo punto verrebbe meno la piena originalità del brano e potrebbe perdere consensi.

O addirittura farsi ancora più pubblicità con il caso appena scoppiato. Cosa ne pensate?

Leggi anche...

Commenta anche tu questa discussione...

  1. Eli_il 07/02/2018 12:32

    poi due autori del loro livello che mettono mano ad un testo già scritto  HAHA  HAHA  DOH 

  2. aldiamail 07/02/2018 12:33

    Io Favino l’ho adorato. Una rivelazione. Ma certo, se si prende a modello come inviato/presentatore perfetto De Martino…  HAHA 

    QueenB94: Mi aspettavo molto di più dal duo Metal-Moro (no non è una nuova marca di sigarette ) la canzone non è malaccio ma non mi ha convinta. roba cmq già sentita.A me sono piaciuti Lo stato sociale e Noemi Cmq a me la Hunziker e Favino sono piaciuti quindi non capisco le critiche che ho letto sul web tbh

     

  3. Suonitrairumoriil 07/02/2018 12:34

    Ah mi piace anche il testo di Gazze’..meraviglia

  4. ade2103il 07/02/2018 12:50

    È solo il ritornello dello stesso autore rivisitato in qualunque caso sono appena usciti dalla conferenza stampa e rimangono in gara perché non è plagio

  5. Luil 07/02/2018 14:50

    non capita molto spesso di essere d’accordo con Suoni, mi tocca quotarti

    Suonitrairumori: A me invece sono piaciuti molto, due voci perfettamente contrastanti e testo impegnato come mi aspettavo. Oltre a loro due ho molto apprezzatoStato Sociale e Nali ( per la performance praticamenteperfetta)

     

  6. NERIOil 07/02/2018 15:04

    monica…non seguo il festival …conosco lo stato sociale …sia quello vero, sia quello di Sanremo e preferirei che se ne parlasse non adesso, ma dopo il 5 marzo—invece temo che dopo il 5 marzo, dello stato sociale rimanga solo quello di Sanremo 

  7. lunaticaforeveril 07/02/2018 15:24

    di sanremo mi piace che sabato finisce  ITALIA  ITALIA 

  8. gjorgjail 07/02/2018 16:48

     

    lunaticaforever: di sanremo mi piace che sabato finisce

    INCHINO INCHINO  INCHINO INCHINO HAHA HAHA HAHA HAHA HAHA

     

  9. gjorgjail 07/02/2018 17:01

    ..e lunedì c’è Montalbano  :P  :P :P (inlove) (inlove) (inlove)

  10. sumi86il 07/02/2018 18:16

    A me piace quella di noemi

  11. lun44il 07/02/2018 18:48

    E martedì la fiction su De André LOVE

1 2

Lascia una risposta