Bob Dylan…giusto o no dargli il premio Nobel?

Bob Dylan…giusto o no dargli il premio Nobel?

E’ di questi giorni  la notizia che l’Accademia Reale Svedese ha deciso di conferire il premio Nobel per la letteratura a Robert Zimmermann…in arte BOB DYLAN!  La cosa ha scatenato , nel mondo intellettuale e della cultura una serie di forti discussioni…molti sono stati sfavorevoli, ( qualcuno ha addirittura gridato allo scandalo) …molti favorevoli, altri hanno detto : ok, ma che c’entra Bob Dylan con la letteratura?

Bob fu una icona  degli anni 60 e della musica  “contro” il palazzo, il potere, il “politicamente corretto” …proseguì sulla sua linea anche negli 70 e 80…certo, sicuramente   ha anche fatto un sacco di soldi e sicuramente avrà sfruttato questa sua popolarità anche a fini opportunistici…ma oltre alla musica bellissima, i messaggi che arrivavano a tutti i suoi fans e non fans erano importanti …per esempio,  adesso,  qualcosina i nostri “eroi” del Gfvip o di ued , ogni tanto, fra le GIUSTE ( sia chiaro, giuste)   apparizioni in serate, in tv, in sponsorizzazioni varie, potrebbero anche impegnarsi un attimo  in qualche messaggio di carattere sociale ...magari avrebbero piu’ seguito ed incisività di tanti altri personaggi pseudo-importanti della politica e della cultura .

Sul fatto del Nobel…onestamente non so che dire…però sul fatto che Bob Dylan non c’entri niente con la cultura…questo lo escludo.

Ora vi propongo alcuni versi , tradotti in italiano, quindi senza rima, di uno dei suoi brani piu’ celebri : BLOWIN’ IN THE WIND: 

( Bob la scrisse nel 1962, in piena guerra fredda e con la guerraccia del Vietnam alle porte, un conflitto sanguinosissimo ed evitabile)

quante  strade deve percorrere un  uomo

perchè tu possa definirlo un uomo? 

e su quanti mari deve volare una colomba

prima di riposare sulla terraferma? 

e quante volte devono fischiare le palle di cannone

prima di essere proibite per sempre ? 

quanti anni devono resistere gli uomini

prima che sia consentito loro di essere liberi? 

e quante volte un uomo puo’ distogliere lo sguardo 

e fingere di non vedere? 

e quante orecchie deve avere un uomo

prima di poter sentire gli altri che piangono? 

e quanti morti ci vorranno prima che l’uomo

riconosca che sono troppi i morti? 

e quante volte un uomo deve guardare in alto 

prima che possa vedere il cielo? 

la risposta , amico mio, 

ascoltala nel vento……………….

CHE NE PENSATE VOI? 

Leggi anche...

Commenta anche tu questa discussione...

  1. lun44il 14/10/2016 18:16

    il premio è per la letteratura? alcune canzoni di dylan o di altri sono delle vere poesie magari più di tante altre quindi si per me è giusto  BRAA  BRAA  BRAA  BRAA 

  2. Merlotil 14/10/2016 18:20

    C’entra eccome con la cultura Bob Dylan, per la poesia dei suoi versi, il significato delle parole, il contesto in cui sono nate le sue canzoni. Un poeta, come lo è stato Jim Morrison. Secondo me il premio non è uno scandalo  BRAA  

  3. Missy09il 14/10/2016 18:22

    ” e quante volte un uomo deve guardare in alto prima che possa vedere il cielo? la risposta, amico mio, ascoltata nel vento” non avevo mai letto la traduzione di una sua canzone, questa è la prima volta e grazie per averne riportato qui un pezzo  LOVE  sono parole che toccano l’anima  THESUN 

    Che dire, nel caso specifico di quest’anno, non so esprimermi a riguardo in quanto non conosco gli altri candidati e di conseguenza non so dire se per me è giusto o meno… Sostengo però che molti musicisti e cantanti sia nel passato sia oggi hanno dato tanto alla cultura e alla letteratura… Mi vengono in mente ad esempio John Lennon, Elton John, ma ce ne sono tanti altri… quindi perchè non dare loro un riconoscimento del genere?  (Y) 

  4. leail 14/10/2016 18:25

    Non entro nel merito specifico del premio a Dylan, ma il Nobel per certe categorie -direi tutte per certi versi- vale quello che vale. Dopo il premio per la pace ad Obama va bene tutto.

  5. leail 14/10/2016 18:27

    PS: Non mi interessa il fatto in sè che si parli di un cantautore anche perché io non amo particolarmente la narrativa strettamente intesa come genere letterario, per cui che vincano altri generi letterari mi va benissimo.

  6. jeanninail 14/10/2016 19:32

    Ma assolutamente NO!
    Nonostante la sua indiscussa arte, i versi delle sue canzoni non possono essere scissi dalla musica che li accompagna THINKING e un testo musicale può essere compreso a fondo solo se tradotto, appunto, in canzone!
    Per quanto mi riguarda, il premio lo meritava Murakami LOVE LOVE (envy)

  7. Suonitrairumoriil 14/10/2016 22:25

    Non ci trovo niente di scandaloso.. anzi! Sarà che il mio papà mi ha fatta crescere circondata dai dischi di questi grandi cantautori sia italiani che stranieri e mi sono sempre stati presentati come poeti e tali li vedo

Lascia una risposta