Intervista a Raimondo Todaro: la separazione da Francesca Tocca, l’essere padre di Jasmine che lo sta cambiando, il suo futuro lavorativo a Ballando con le stelle e non solo…

Intervista a Raimondo Todaro: la separazione da Francesca Tocca, l’essere padre di Jasmine che lo sta cambiando, il suo futuro lavorativo a Ballando con le stelle e non solo…

Raimondo Todaro intervista visto

 

Raimondo Todaro torna a parlare della sua separazione con Francesca Tocca e di come il lockdown gli abbia permesso di essere più presente per la loro bambina Jasmine. Ecco cosa racconta al settimanale

Durante il periodo dell’isolamento è uscita la notizia della separazione da sua moglie Francesca Tocca. Da un punto di vista pratico come vi siete organizzati?

«Abbiamo la fortuna di abitare vicini e anche i miei suoceri stanno a cinquanta metri da me. Con Francesca ho un ottimo rapporto, nons soloper il bene di Jasmine, ma perché abbiamo vissuto una storia importante e l’affetto non si è esaurito. Durante l’anno, in situazioni di normalità, abbiamo più difficoltà per motivi di lavoro e dunque sfruttare la quarantena per fare  il papà a tempo pieno mi è piaciuto un sacco. In quel periodo Francesca lavorava ad Amici, che non si è fermato. Così Jasmine è stata più  con me e ci siamo molto divertiti insieme. Mia figlia ha finito la prima elementare e con lei sono tomato sui libri, l’ho seguita nelle video lezioni e una volta esaurito il dovere, e mi creda che è stato impegnativo per entrambi, abbiamo giocato insieme. Tutti i giomi».

Proprio per la diffusione della notizia della vostra rottura durante l’isolamento vi siete trovati al centro dell’attenzione. Lei come l’ha vissuta?

Cosa le sta insegnando Jasmine?

«Ad essere meno rigido. Scendo continuamente a compromessi con me stesso pur di farla felice. Sono per fare un esempio: io sono molto geloso, ma chiudo un occhio e non mi voglio preoccupare per quando sarà più grande. Finché sarà serena, per me non è un peso fare del sacrifìci. Tra l’altro vengo ripagato: facciamo davvero tutto insieme. Solo in palestra vado da solo, per il resto siamo una squadra».

Oggi dunque tutte le sue attenzioni sono per sua figlia: anche lei vuole fare la ballerina come mamma e papà?

«Per ora fa ginnastica artistica e la danza classica. Ma ancora non sa cosa vuole diventare da grande. Cambia idea ogni mezz’ora, ma sicuramente è portata per il ballo. Tra l’altro è molto orgogliosa sia di me che di sua madre. e ogni volta che ci vede in Tv rimane incantata. Non ci ha mai fatto una critica: per lei mamma e papà sono perfetti. Crede che siamo i più bravi di tutti».

L’edizione in partenza di Ballando con le stelle è la quindicesima. Tra tutti, è il maestro che ha vinto di più, ben cinque volte. Alla vigilia di una nuova sfida sente il peso della responsabilità?

«No, io penso a fare bene per il concorrente che mi viene affidato. E tra l’altro mi sono sentito vincitore anche quando non ho vinto: arrivare in finale con Nunzia De Girolamo, l’anno scorso, o con Giovanni Ciacci e Platinette, negli anni scorsi, per me è valso come una vittoria. Spero che anche quest’anno vada bene, ma la gara Ia sento sempre poco. Per me conta più il rapporto umano che si instaura. Devo ammettere che sono stato molto fortunato: ho avuto l’opportunità di ballare e far ballare tutte persone con le quali ho legato molto, riuscendo a stringere rapporti che sono andati al di là dell’impegno professionale o televisivo. Sono nate bellissime amicizie che durano tutt’ora e non è scontato, soprattutto in questo ambiente».

Lei ha 33 anni e, come tutti i ballerini, sa già che non potrà farlo per sempre. Ha già un piano B per la sua vita?

«Io ho un esempio, che è quello di Simone Di Pasquale che in realtà è un esempio per tutti. Finché ballerà lui, che ha 42 anni, ce la possiamo fare tutti. Lo prendiamo sempre in giro, ma davvero è un modello da seguire. Poi, parliamoci chiaro: con i vip non è che balliamo a cento all’ora. Quindi Ballando non lo abbandonerò di certo nei prossimi anni, anche se nel frattempo mi sono concesso nuove esperienze che mi hanno fatto crescere e che voglio continuare a fare. Dalla recitazione nelle fiction al ruolo di coreografo in Il cantante mascherato. Fino alla conduzione. Milly Carlucci mi ha dato l’opportunità di condurre in alcune tappe di Ballamlo on the road e, lo ammetto, mi sono trovato molto a mio agio».

Quindi “da grande” vuole fare il conduttore?

«Premesso che continuerò a ballare in Tv, tutto quello che mi verrà offerto lo considererò senza riserve. Ho avuto anche esperienze teatrali, che mi hanno molto soddisfatto. Ho fatto il cantante e l’imitatore a Tale e quale show e l’intrattenimento lo sento nelle mie corde. Tra tutto quello che ho potuto provare la conduzione, però, è quella che mi diverte di più. ll mio sogno? Un programma per bambini: io con loro impazzisco e mi piacciono tanto».

E noi gli auguriamo il meglio. Come mai non gli viene chiesto nulla sulla nuova fiamma, è già finita?

Intanto oggi é il compleanno di Valentin Alexandru, eccolo insieme a Francesca Tocca:

Seguiteci su Telegram cliccando qui

Leggi anche...

Commenta anche tu questa discussione...

  1. lanciolla987il 30/07/2020 15:12

    Non credo che Raimondo abbia cercato un nuovo amore dopo questa delusione. Quelle foto sono servite ad altro.

Lascia una risposta