Intervista ad Ilary Blasi che racconta com’è ora la sua vita accanto a Francesco Totti, la croce e delizia di vivere a Roma e…un quarto figlio?

Intervista ad Ilary Blasi che racconta com’è ora la sua vita accanto a Francesco Totti, la croce e delizia di vivere a Roma e…un quarto figlio?

L’intervista del settimanale ‘Chi’ fatta ad Ilary Blasi ci prospetta la conduttrice dell’attuale Isola dei Famosi un po’ meno fredda di come generalmente appare. Chi le scalda il cuore? Ovviamente la sua famiglia e il marito Francesco Totti, che è tutta la sua vita. Come procede tra loro ora che ha compiuto 40 anni e che stanno insieme da 20? Ecco cosa ha raccontato a cuore aperto:

D. Quindi niente figlio numero quattro?

R. «Mah, tre mi sembra un bel numero, ma poi che ne so? A queste cose non ci si deve neanche pensare più di tanto. Penso, però, che se si allentano un pochino le misure di sicurezza e possiamo viaggiare, allora si apra un'altra fase per noi come coppia, siamo giovani e con i figli grandi, me la vorrei godere un po’ questa cosa qua».

D. Senta, llary, ma a lei suo marito ha mai chiesto di fare un (ormai famoso) “passo indietro”?

R. «Per onestà devo prima di tutto ammettere che io sono stata fortunata per il fatto che Francesco é sempre stato a Roma e che Roma é la mia citta. Rispetto alle altre moglie fidanzate dei calciatori sono stata e sono molto più fortunata e avvantaggiata, potevo stare nella mia città con i miei amici, i miei genitori, le mie abitudini, non è che dovessi cambiare tutto ogni due anni, altrimenti sarebbe stato più complicato coltivare altro».

D. Detto questo?

R. «Detto questo, io con Francesco sono stata onesta sin da subito, gli ho detto che comunque avrei voluto provare a fare tv. In quel momento li io ero all’inizio, ci speravo, certo, ma la piega che avrebbe preso la mia vita lavorativa non la potevo ancora vedere, mica avevo la palla di vetro. E lui, inizialmente, non era di questo avviso, come tutti i calciatori aveva un'altra idea, un altro concetto…».

D. Casa, figli, famiglia… Casaaaaa!

R. «Ma lì poi subentra il carattere, la personalita, il tipo di rapporto che vai a creare con l’altra persona, la maniera di crescere che si sceglie insieme… lo, in sintesi, ho voluto provare e il resto lo conoscete».

D. Francesco ha detto che lui é un uomo fortunato. E poi ha aggiunto che, pero, lo é pure lei, lary.

R. «Ha ragione, la coppia é fatta da due persone, non é che si possa andare a senso unico. Non lo so poi, la fortuna c’entra, per carita, ci sono pure una serie di coincidenze della vita, ma c’é limpegno, la voglia di stare insieme, la voglia di costruire».

D. Infatti, tutti e tutte le chiedono il segreto della vostra unione.

R. «Ma che c’é un segreto? Ma mica ho una pozione, ma magari fra due anni ci lasciamo».

D. Ma non diciamo scemate.

R. «Ma io lo dico pure a lui, nella vita non lo sai mai, mica rinnego niente, sono vent’anni di vita vissuta insieme, di vita bellissima. A oggi venti li abbiamo fatti: sono stata piu con lui che da sola».

D. Sa che c’é? C’é che lei é bella e famosa, lui pure ed é un campione. Bene, le coppie cosi non sono quasi mai “durevoli”.

R. «Vero, tanti si sono persi per strada. A oggi gia é difficile stare insieme, poi con dei lavori particolari… E' vero siamo più esposti, hai più possibilita, però proprio perché sei esposto non ti puoi permettere di fare il cretino o la cretina, io se mi muovo o lui se si muove diamo nell’occhio, non é una cosa da sottovalutare».

D. Di solito i molto, molto famosi si sentono potenti e, di conseguenza, intoccabili.

R. «Chi lo pensa, sbaglia. lo, poi, per quanto mi riguarda, con il fatto che sono sempre stata fidanzata con lui non ho mai avuto proposte. E, per fortuna, neanche proposte indecenti, questa cosa qui mi ha pure tutelato. O c’é apertura da parte mia, ma senno chi si permette?».

D. Tornando a quando si é all’apice del successo…

R. «Quando ci arrivi fai in tempo solo a scendere (ride, ndr), al di là del costruirmi una carriera, anche una credibilità, con impegno e con fortuna, io mi sono costruita qualche cosa anche fuori, una famiglia, dei figli, un gruppo di amici veri, le mie sorelle. lo anche fuori dalla tv ho una vita ricca, piena, una vita che mi soddisfa… E poi le confesso una cosa».

D. Dica, Blasi, dica subito.

R. « Francesco a Roma, Roma é la nostra citta, é benvoluto… Oddio, ora non voglio offendere nessuno, ma Roma é croce e delizia, é la nostra città, ma poi soprattutto per Francesco é difficile da vivere. Ecco, devo dire che con queste mascherine, con un cappellino, un giro in motorino in centro, due passi mano nella mano, a piazza Navona, noi due ce lo siamo fatto. Ed é stata una cosa bellissima, ma io una cosa cosi con Francesco non l’avevo mai fatta, non ho mica memoria di un’altra passeggiata cosi».

D. A proposito di “monumenti capitali” allora quest’anno lei e Francesco siete stati praticamente fatti santi. Dal documentario su Totti di Infascelli alla serie tv…

R. «E' lui, é Francesco. Sulla sua vita si é fatto un po’, in effetti… lo, allora, di riflesso…».

D. llary vent’anni insieme, suvvia, lei c’entra eccome. Comunque, dopo Speravo de mori prima (titolo preso da uno striscione apparso nel giorno dell’addio al calcio di Totti) ora che fate?

R.«Oddio, davvero, non ci avevo mica pensato, abbiamo fatto tutto, “amo finito”. Eh gia, “e mo che famo’? Potemo mori domani?».

Seguiteci su Telegram cliccando qui

Seguiteci su twitter cliccando qui

Leggi anche...

Commenta anche tu questa discussione...

  1. Umbertoil 03/05/2021 08:20

    Sono una grande coppia Ilary e Francesco Totti
    BRAA

Lascia un commento