‘Matrimonio a prima vista’ Per un’ex concorrente è stato un incubo ed oggi racconta tutto quello che è successo dopo il docu-reality

‘Matrimonio a prima vista’ Per un’ex concorrente è stato un incubo ed oggi racconta tutto quello che è successo dopo il docu-reality

matrimonio a prima vista

 

 

 

 

 

 

Sara Wilma Milani ha partecipato alla seconda edizione del reality “Matrimonio a Prima Vista“, ma non è stata una bella esperienza per lei. Per chi non conoscesse questo programma, partecipano sei single in cerca dell’amore, la redazione sceglie per loro i partner che conosceranno solo all’altare che li porterà ad un matrimonio a scatola chiusissima. Dopo 5 settimane, la coppia deve decidere se restare insieme o chiedere il divorzio (si è appena conclusa la quarta edizione).

Sono trascorsi 2 anni e mezzo, ma Sara ancora oggi non è riuscita ad ottenere nè il divorzio nè l’annullamento del matrimonio, a causa di vizi di forma nell’atto matrimoniale. Gli esperti avevano scelto per lei Stefano Soban, lei è di Abbiategrasso e fa la cantante, lui è di Alessandria e lavora in una gelateria.

Tra di loro non è nata alchimia, essendosi resi conto che non erano fatti l’uno per l’altro, hanno deciso di ricorrere al divorzio come previsto nel contratto del reality, tra l’altro i produttori avrebbero dovuto pagare le spese legali. Purtroppo nel momento in cui hanno avviato la pratica di separazione, presso il comune di Abbiategrasso, è stato fatto un errore nella registrazione della data e del luogo delle nozze. Da qui nasce l’incubo di Sara, poiché proprio per questa inesattezza, non è stato possibile procedere con il consueto iter burocratico. A questo punto Sara e Stefano pur di risolvere la questione, hanno pensato di avvalersi dell’annullamento del matrimonio, cercando di far capire che non si erano sposati per libera scelta ma per non pagare la penale prevista dal contratto del reality. Per l’ennesima volta si sono visti rigettare la richiesta, in quanto il Tribunale di Pavia, non ha riscontrato validi irregolarità sia nell’atto di nozze, sia nelle circostanze che hanno condotto al matrimonio. Secondo la corte i due protagonisti erano consapevoli di quello a cui andavano incontro, poiché hanno spontaneamente e volutamente firmato il contratto con Sky, accettandone anche le penali. Sara ha la passione per il canto fin da quando era bambina, crescendo ha messo in piedi una tribute band di Cristina D’avena denominata “I Fiokki D’Avena”. La Milani ha voluto affidare alla musica il suo sfogo, ed ha scritto un brano dal titolo: “Non Ne Posso Più“, in uscita l’11 ottobre. Ci si chiede a questo punto se sia solo tutta una mossa pubblicitaria, ma ecco cosa ha raccontato al settimanale ‘Chi’

Sembra che finalmente abbia raggiunto la pace dei sensi e che tutto stia prendendo la piega giusta, a breve potrà divorziare. Ma non c’è voluto un po’ troppo tempo?

Leggi anche...

Commenta anche tu questa discussione...

  1. perlinatoil 12/10/2019 06:58

    Che attrice lei FACEPALM e in ogni caso peccato per il povero Stefano in generale..

  2. perlinatoil 12/10/2019 06:59

    Piuttosto vorrei sapere quando andrà in onda la puntata dei ‘sei mesi dopo’ di questa quarta edizione (?!) la aspetto con ansia NOTME

  3. gjorgjail 12/10/2019 18:10

     

    perlinato: Piuttosto vorrei sapere quando andrà in onda la puntata dei ‘sei mesi dopo’ di questa quarta edizione (?!) la aspetto con ansia

     Anch’io.. non se ne sa nulla???

     

  4. des@19il 14/10/2019 12:47

    Mi ricordo il suo percorso e alcuni suoi “capricci” che al posto di Stefano non avrei sopportato {soprattutto l’invadenza di suo padre nella nuova vita matrimoniale } e poi chiede l’annullamento x essersi sposati non x libera scelta? Ricordo bene la parte della sua presunta gravidanza a causa di un ritardo, visite mediche comprese… Non sono bigotta e non mi scandalizzo però giustificare il fallimento con la mancata alchimia mi pare esagerato FACEPALM per rischiare una gravidanza avranno fatto più LAVATRICE LAVATRICE quindi credo proprio che sia un tentativo di notorietà tutto il suo parlare dell’esperienza. Non mi pare che altre coppie abbiano avuto lo stesso problema a divorziare THINKING

Lascia una risposta