‘Amici Celebrities’ Intervista a Giordana Angi, l’artista ci rivela che la fonte d’ispirazione del suo nuovo disco è stata l’amore…cosa pensate delle sue dichiarazioni?

 ‘Amici Celebrities’ Intervista a Giordana Angi, l’artista ci rivela che la fonte d’ispirazione del suo nuovo disco è stata l’amore…cosa pensate delle sue dichiarazioni?

Giordana Angi

“I problemi, ma quelli ci sono sempre, è che, appunto, la vita non è che ha molti altri modi…”

La cantante si riferisce al suo vissuto e poi prosegue:

“E non è che le cose se uno te le spiega a parole, tu le capisci. Sennò non continueremmo a fare tutte queste cavolate. Il dolore è lo spunto per poter migliorare o, forse, per poter cambiare. Certo, è quello che abbiamo per cercare di capire.”

Inizia così l’intervista a Giordana Angi pubblicata sulle pagine del settimanale “Chi”, andiamo a leggere nel dettaglio cosa gli ha raccontato in relazione al suo disco appena uscito:

“D: L’ultimo anno: una corsa. Fino a questo secondo disco.”

“Sa quando scorre sul telefono, magari è in treno, e vede i luoghi in cui è stata? Ecco, in Italia non c’è punto che io non abbia toccato, incredibile. Il disco…ebbene era il momento di farlo, avevo l’ispirazione, mi ero innamorata in quel periodo. Oddio, innamorata…»

“D: Innamorata è bello.”

“Eh sì, innamorata è bello, ma siccome poi è finita lì… Però quel sentimento di inizio, di essere in qualche modo…di essere ancora più liberi proprio perché si è in due, ha fatto in modo che io volessi dedicare. E ci sono quattro canzoni che sono nate così, io non pensavo al disco, pensavo a fare la cosa più bella che sapevo fare. Così la mattina registravo in auto, poi registravo in aeroporto, poi la notte, in albergo…”

“D: E poi?”

“E poi ci sono altri pezzi. ‘Sempre pronti a giudicare’ è l’unico che ho scritto con altri autori, e ‘Paura di morire non ne ho’, che parla del coraggio delle idee.”

“D: Lei, che ha fatto coming out ad Amici, ultimamente ha tenuto a precisare riguardo l’omosessualità: “Siamo nel 2020, trovo assurdo dover ancora trattare questi temi”, perché?”

“Perché nessuno dovrebbe fare distinzione di generi, come non si fa fra biondo e moro: quando non mi si chiederà più, allora vorrà dire che saremo liberi. Almeno un po’ più liberi.”

“D: Intanto, lei sul suo disco ha detto: “Lo ascolterete e vi innamorerete”. È un impegno, sa?”

“Oddio, in effetti…più che altro, è quello che spero.”

“D: Meglio scrivere o cantare?”

“Mah, penso che il lavoro che più mi appartiene sia quello della scrittura, mi sono anche chiesta se sarei riuscita a cantare non scrivendo e la risposta è stata: “No”. Io so che canto perché scrivo e non viceversa.”

“D: E non le piace esibirsi?”

“Il palco mi piace, è adrenalina, ma apparire non mi interessa, non me ne frega proprio niente.”

“D: E il palco dell’Ariston?”

“Penso che non ci sia palco più prestigioso di quello di Sanremo, dove poter presentare una canzone inedita. E io ho un pezzo in cui credo. Molto. Esiste. Poi ci sono delle trafile che non dipendono da me, ma certo che sarei molto felice di partecipare.”

“D: A proposito, e il pezzo che doveva scrivere per la Pausini?”

“Laura, quando venne in trasmissione per i duetti, la prima cosa che fece quando entrò in saletta, mi guardò e mi disse: “Io voglio che tu mi scriva una canzone”. E io mi sono girata e ho detto: “Ma che, dici a me?”. Poi ci ho pensato e, in effetti, ci sto lavorando, io sono davvero una rompiballe con me… Poi, se nel suo prossimo disco sentirete una canzone scritta da me, vorrà dire che è una canzone che è piaciuta a lei e che prima era piaciuta a me. Altrimenti vorrà dire che non è andata, io ci sto provando.”

“D: Giordana ha appena chiuso il tour, sollievo o nostalgia?”

“Se non fosse uscito il disco, avrei voglia di ricominciare subito. Oddio, dieci giorni per dormire mi piacerebbero. In effetti, il sonno mi manca un po’, ma per il resto sono tutta felice.”

Cosa pensate delle sue dichiarazioni?

 

Leggi anche...

Lascia una risposta