Maurizio Costanzo condannato per diffamazione

La difesa di Maurizio Costanzo verso quella povera ragazza non è stata apprezzata

Maurizio Costanzo è sempre stato un giornalista e conduttore senza peli sulla lingua e questo lo ha portato a dover sistemare qualche guaio giudiziario, perchè le persone non vogliono essere criticate pubblicamente.

Ad esempio si è venuto a sapere che è stato condannato per diffamazione verso il Gip di Rimini Vinicio Catarini che si occupò del caso di Jessica Notaro, la ragazza sfregiata con l’acido dall’ex fidanzato ed oggi felicemente fidanzata e in procinto di sposarsi.

Maurizio ironizzò sul non aver condannato l’uomo che aveva compiuto quel gesto folle agli arresti domiciliari.

“Complimenti a questo a gip, vogliamo dire il nome del gip che ha fatto questo? Diamo il nome. Io mi voglio complimentare col gip. Dico al Csm, al Consiglio Superiore della magistratura: fate i complimenti da parte mia a questo gip che ha deciso questo”.

Nel 2017 Costanzo pronunciò queste parole ritenute troppo incisive e la Procura ritenne che i toni erano diffamatori e offendevano la reputazione della toga. L’averle pronunciate in un contesto televisivo, che poi portò anche ad una risonanza non solo mediatica ma anche di stampa, non è stato affatto gradito.

Così oggi, a distanza di 5 anni, il Tribunale di Ancona ha pronunciato la sentenza: 1 anno di reclusione con pena sospesa e una multa di 40.000 euro.

Secondo voi è giusto?

Seguiteci su Telegram cliccando qui

Seguiteci su Twitter cliccando qui

Leggi anche...

Commenta anche tu questa discussione...

  1. NERIOil 04/12/2022 17:32

    assolutamente NON è giusto …

    ovvero, fare sarcasmo sui magistrati e pm è sbagliatissimo in assoluto,  sia chiaro (parecchi di loro sono anche  morti per combattere la criminalità)…ma in questo caso l’ironia ci stava in pieno

    che cavolo…quel crexino  delinquente che sfregiò la ragazza, altro che arresti domiciliari!  almeno un paio d’anni di galera li meritava!  

Lascia un commento