Archivio tag: Salvo fratello Luigi

‘Uomini e donne’ Intervista doppia a Luigi Mastroianni e il fratello Salvo: lo speciale rapporto tra di loro, le pesanti critiche Social e quello che pensa delle corteggiatrici…

‘Uomini e donne’ Intervista doppia a Luigi Mastroianni e il fratello Salvo: lo speciale rapporto tra di loro, le pesanti critiche Social e quello che pensa delle corteggiatrici…43701044_2124931244434920_5357003830879846400_n

Luigi Mastroianni e il fratello Salvo, affetto dalla Sindrome di Down, hanno un rapporto meraviglioso e lo abbiamo notato dalle 1000 dichiarazioni che il tronista ha fatto parlando di lui e anche dalle foto social che postava quando aveva il profilo instagram aperto. Ora stando a Uomini a Donne non può più farci vivere sprazzi della sua vita, ma questa settimana ci pensa il Magazine di Uomini e Donne a parlarci un po’ di lui e del fratello, riportando un’intervista doppia che potete leggere di seguito:

Qual è il primo ricordo che ha di suo fratello?

“Mi ricordo quando è nato e i miei genitori lo hanno portato a casa. L’immagine della sua culla è impressa in maniera indelebile nella mia mente. Le sembrerà strano ma ricordo perfettamente, anche se ero molto piccolo – ho solo due anni e mezzo in più – la seconda notte in cui ha iniziato a far parte della nostra famiglia. Io ho insistito per dormire con lui nella culla. Me lo ricordo come una notte speciale, mia madre era molto preoccupata e spaventata a morte perchè aveva paura che lo potessi schiacciare con il mio corpo di bambino bello cicciotello (ride)”.

Luigi, i suoi genitori come l’hanno preparata al fatto che suo fratello avesse un problema?

“Quand’ero piccolo, facevo spessissimo delle domande a mia madre ma non sul fatto che fosse diverso da me. Le chiedevo perchè fosse così spesso in ospedale. Mi ricordo che i miei genitori mi hanno lasciato più di una volta a casa di mia nonna per stare vicini a mio fratello. Ho fisso nella mente il ricordo di mia madre che, mentre piangeva, m’informava sul fatto che io avrei dovuto imparare a essere più grande rispetto ai bambini della mia età. Mio fratello avrebbe avuto molto bisogno di noi. Sempre. Non mi è mai stato fatto un discorso sulla sua diversità. Negli anni ho capito da solo del perchè avesse tanto bisogno del nostro amore”.

Suo fratello Salvo sarà coccolato e seguito in famiglia?

“Sì, è al centro delle nostre vite. Mio padre ha rinunciato a tutte le sue ambizioni lavorative e personali per seguirlo nel migliore dei modi in tutte le sue esigenze. Non ho un ricordo di mio padre spaparanzato sul divano, era sempre in movimento. Lavorava tutto il giorno e la sera accompagnava Salvo a fare ginnastica o fisioterapia”.

Qual è la situazione più divertente che avete vissuto insieme?

S: Luigi è bravo e tranquillo, anche se a volte fa il monello e mi sgrida. Insieme ci divertiamo tantissimo. Mi sono divertito molto quando siamo andati in Grecia e poi, tutti i sabati, quando mi porta in discoteca”.

L: “Stiamo sempre insieme. Mi segue ovunque, anche nelle serate in cui lavoro come dj e viene a ballare con me e i miei amici. I momenti divertenti con lui sono stati molti ma il primo viaggio insieme non lo scorderò mai. E’ stata un’esperienza unica”.

Luigi, per Salvo è un eroe o un modello?

“Un modello. Lui si vanta tanto di essere mio fratello ed è orgoglioso di me, quasi in maniera smisurata. Io cerco di ridimensionare la sua opinione sul mio conto perchè non tutto ciò che faccio è giusto”.

Salvo, vuol bene a Luigi?

“Sì, tanto è nel mio cuore. Lui per me c’è sempre”.

Luigi, sgrida Salvo?

“Spesso. Salvo ascolta di più me che i miei genitori. Non dimentichiamoci che è molto furbo. Lui sa di avere una problematica e spesso da questo cerca di trarne vantaggio, ci gioca e un po’ e calca la situazione per il suo tornaconto. Io non gli concedo favoritismi, spesso lo richiamo all’ordine e il più delle volte ci riesco anche con un semplice sguardo”.

Che difetti ha Salvo?

“E’ un mangione e vuole stare sempre al centro dell’attenzione. Quando mi fermano per strada e mi chiedono un selfie, spesso s’intrufola”

Luigi e Salvo, insieme parlate dell’esperienza di Uomini e Donne?

L: “Salvo è contento di vedere suo fratello in televisione ma non gli piace vedermi litgare. Quando capita mi riprende sempre, anche in malo modo”.

S: “Sono molto contento, speriamo trovi una brava fidanzata”.

Commenta le sue corteggiatrici?

Luigi in passato è capitato qualcosa di veramente spiacevole. Sui social Salvo è stato criticato pesantemente e lei ha dovuto prendere una posizione netta. Com’è riuscito a superare tutto questo?

“Per quanto mi riguarda nella vita conta la coscienza: se uno l’ha pulita, non deve avere paura e timore di nulla. Va bene che ognuno abbia la propria opinione e che la esprima, ma non accetto che mi venga detto che uso mio fratello e la sua condizione per piacere a tutti i costi. Questa è cattiveria e povertà intellettuale. Non mi sono mai sentito di scendere al loro livello”.

Cosa le ha insegnato suo fratello Salvo?

“Se oggi sono questa persona lo devo solo a lui. Lui è il mio maestro di vita. Insieme a lui ho imparato a gioire per le piccole cose, a pronunciare parole soppesate, a esprimere un pensiero sensato, a essere felici per tutte quelle cose che per noi normodotati sono la normalità”.

Quindi, Luigi, la diversità nella vita non la spaventa?

“Le diversità sono fonte di bellezza. Se fossimo tutti uguali non saremmo più capaci di stupirci davanti a qualcuno di diverso da noi. Spesso la diversità mi affascina e a volte mi appassiona, e la vado proprio a cercare. Anni fa ho seguito un ragazzo autistico che aveva difficoltà a scuola”.

Non ha mai pensato con dispiacere che Salvo avrebbe potuto non avere la Sindrome di Down?

“L’ho pensato solo una volta nella mia vita. Quando con un mio amico siamo rimasti fermi con la macchina e lui ha chiamato suo fratello per chiedergli un aiuto. In quel preciso momento ho avuto la consapevolezza di non poter contare su di lui, in quei casi. Ma solo in quei casi perchè poi mi ha saputo dare molto altro”.

Lo sa che avrà la responsabilità di suo fratello per la vita? Non ha mai pensato di potersi trovare in difficoltà una volta che formerà la sua famiglia?

“No. Parto dal presupposto che se una donna sta con me deve avere dei valori e una grande sensibilità. Mio fratello è una parte importante della mia vita”.

Salvo, lo sa che potrebbe andare a finire sulla copertina del nostro magazine?

“Che bello! Ma voglio vedere la foto…se sono bello”.

A cura di Nicole Persico

Leggi anche...