‘Uomini e Donne’ Intervista ad Elga Enardu: la sorella è davvero vittima di cyberbullismo? Elga ci rivela cosa le ha detto la sorella prima di andare a ‘Temptation Island Vip’…parole ineluttabili che ci svelano l’epilogo del suo percorso in trasmissione! Giovanni Conversano? C’è una querela in corso…

‘Uomini e Donne’ Intervista ad Elga Enardu: la sorella è davvero vittima di cyberbullismo? Elga ci rivela cosa le ha detto la sorella prima di andare a ‘Temptation Island Vip’…parole ineluttabili che ci svelano l’epilogo del suo percorso in trasmissione! Giovanni Conversano? C’è una querela in corso…

Elga enardu intervista magazine uomini e donne

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il magazine di Uomini e Donne questa settimana ci propone un’imperdibile intervista ad Elga Enardu, gemella di Serena attualmente in gioco a Temptation Island Vip.

L’ex tronista ci rivela quanto dettole dalla sorella prima di partire per il reality…buona lettura:

“D: Elga, man mano che si va avanti con le puntate dl Temptation Island stiamo conoscendo meglio Serena, e gli attacchi cyber stanno diminuendo. Forse il pubblico pian piano la sta capendo?”

“Sì, certo. Quando mi trovo a sostenere Serena e a dire che è vittima di cyberbullismo, é perché lei non é in una condizione in cui si può difendere. È impegnata in un programma televisivo, è isolata e non può rispondere. In questo senso è una vittima.”

“D: Solo in questo senso?”

“Quando si parla di bullismo, c’è sempre un bullo e un bullizzato. ll bullo è inteso come la parte “forte”, il bullizzato come quello “meno forte”. E’ un concetto sbagliato però: la vera vittima è il bullo, una persona che ha seri problemi, non sta bene psicologicamemte. Solo un debole ha bisogno di essere violento con un altro per sentirsi migliore. Il bullo è la prima vittima e attacca chi non può difendersi, in questo caso, chi ha bullizzato Serena è un malato di mente.”

“D: Un tempo, a scuola, i più forti se Ia prendevano con i più deboli, ma non era neanche chiamato “bullismo”.”

“Sì, era anche una legge della natura: il più forte se la prendeva con il più debole. In certe circostanze si imparava qualcosa, si imparava a difendersi. Adesso però il concetto è diverso. Prima in questi momenti si cresceva, adesso si diventa subito vittime perché con il mezzo, con Internet, i social, il fenomeno dilaga senza controllo. Prima era confinato a scuola, al bar. Con i social un video diventa virale, mondiale, non ti puoi nascondere né nel paese né nella città a fianco. Vivi una condizione di vittima e non puoi fermare quello che succede.”

“D: Quindi lo status di debolezza è in virtù del fatto che la persona è nota?”

“Esatto, proprio quello.”

“D: l social hanno una responsabilità in questa degenerazione…”

“Quello che sta succedendo sui social e deve essere fermato non è il contenuto, è il modo. Ognuno può e deve esprimere la propria opinione, ma senza offendere. Anche perché Ie stesse persone incontrate al bar ti stringono la mano e ti dicono: “Sei una grande!”.”

“D: Ma queste persone che sui social la attaccano, se incontrassero Serena avrebbero la stessa reazione?”

“Ma si figuri! Le racconto una cosa. Tutto è partito da una persona che ha iniziato a lanciare insulti sul mio profilo. Ho avvisato Ie persone che si sono permesse di scrivere sul mio profilo in questi termini di procurarsi un legale, perché li avrei querelati. Dopo questa azìone, tutti questi profili sono spariti nel nulla! Qualcuno ha provato addirittura a convincermi che gli insulti che mi avevano scritto non erano contro di me, ma contro la prima persona che “aveva aperto le danze”. Questo dice molto sulla paura degli hater, che pensano di non essere scoperti. ll nome del bullizzato in questo caso è sempre pubblico, quello dell’ “odiatore”, no. Mi è capitato mille volte di rispondere su Instagram ad attacchi, a chi mi scriveva: “Mi fai schifo, sei una poveretta”; quando mi hanno sentita hanno fatto subito marcia indietro, mi hanno chiesto scusa, mi hanno detto: “Non sapevo che fossi così”. A me gli hater fanno pena, il loro è un modo per chiedere aiuto.”

“D: Cosa l’ha ferita di più?”

“Non mi ha ferito nulla. La verità ti ferisce, ma quelle cose non sono vere. L’ingiustizia fa male, quello sì. Mi dispiace che i follower che conoscono Serena da dieci anni si sono scagliati contro di lei per averla vista ballare dieci minuti nel villaggio delle fidanzate. Serena è una donna libera di fare quello che vuole. Ha parlato con Pago prima di entrare nel programma ed era d’accordo con lui che si sarebbe messa in gioco. L’ha detto chiaramente:

“D: A suo avviso, In questi attacchi social ci sono degli “opinion leader”? Giovanni Conversano può aver convogliato gli insulti degli altrl contro Serena?”


“D: Dopo le prime puntate, però, c’è stato un ammorbidimento nei confronti di Serena…”

“Certo che sì! Pago ha visto solo alcuni momenti di Serena, non l’ha vista nella sua quotidianità. E ci sono stati tanti momenti di Serena in crisi, commossa.”

“D: Cosa che si è vista sempre di più nelle puntate successive…”

“Certo! Anche perché Serena non perde mai occasione di relazionare quello che sta vivendo con i single alla sua dinamica di coppia. Analizza la propria storia, le lacune, le mancanze. Questo, per me, è lo scopo del programma. Se non ti metti in discussione, ti diverti e basta, e ti ritrovi poi sul tronchetto, non ha senso partecipare. Va messo alla prova il proprio rapporto in relazione a quella che non è la quotidianità.”

“D: Le hanno detto di scendere dal piedistallo…”

“Ma quando ci sarebbe salita su questo piedistallo? Una persona sul piedistallo si sente senza peccato, una che piange perché le manca il fidanzato, no. Serena ha sfruttato Uomini e Donne, anni fa, per trovarsi un compagno. Ora sta facendo la stessa cosa per mettere alla prova la sua attuale relazione.”

“D: Se lei, Elga, si fosse trovata al posto di Serena, avrebbe agito come sua sorella?”

“«Assolutamente sì! Le dico una cosa: le persone verr non hanno scelta. Quello che fanno è la verità, è istinto, non mentono. lo, mia madre e mia sorella siamo così: siamo state educate alla libertà, a fare quello che ci sentiamo, seguendo i nostri sentimenti e la ragione, per capire quale sia la cosa giusta.”

“D: Serena é in un reality. Non ha senso comportarsi in modo “ortodosso”, come vuole il pubblico. Altrimenti che realìty sarebbe?”

“D: Qual è Ia più grande differenza tra lei e Serena?”

“Al livello Interiore siamo identiche. Se ci vedete diverse è perché la vita ci ha proposto situazioni differenti …. Lei si è fidanzata sul trono. a me quello non è successo. Ma io, al posto suo. nel programma, avrei fatto esattamente le stesse cose. E viceversa. Non c’è alcuna differenza tra me e Serena.”

A cura di ‘Alice Grisa’.

Cosa pensate delle dichiarazioni di Elga in relazione al comportamento della sorella a Temptation?

Leggi anche...

Commenta anche tu questa discussione...

  1. lun44il 10/10/2019 12:23

    Non le commento neanche EMOO

  2. foreverpaloneil 10/10/2019 12:28

    Sei peggio di tua sorella elgù (rofl)

  3. safari92il 10/10/2019 12:44

    “Si sono scagliati contro di lei per averla vista ballare 10 minuti nel villaggio” cosa? :O ma queste a chi pensano di prendere in giro.
    Ha detto che lei non ci andrebbe mai, vedremo NOTME LAMAGA

  4. M.meil 10/10/2019 12:45

    A me questa esigenza che hanno sempre di doversi definire uguali interiormente spaventa. Ostentano un qualcosa che
    Non può esistere: possono avere gli stessi valori, credere nelle stesse cose ma in situazioni uguali le persone reagiscono in modo diverso quasi sempre e lo avrebbero fatto anche loro.
    Non è difendibile la sorella e lei deve farlo per forza. A volte si fa più bella figura a stare in silenzio.

  5. Silvia3007il 10/10/2019 12:45

    Non si può difendere l’indifendibile, mi dispiace cara Elga!

    Io se mio fratello pesta una m…a, glielo dico a lui e lo ammetto tranquillamente agli altri che me lo fanno notare…poi che io continui a volergli bene è un altro conto, vistoche  è sangue del mio sangue!!!

  6. M.meil 10/10/2019 12:46

    Safari lei ci andrebbe eccome, semplicemente non può perché è sposata e il programma prevede siamo coppie non sposate e senza figli

  7. uffail 10/10/2019 12:56

    Solo una cosa : spesso è meglio tacere visto che parlando si fanno solo pessime figure.

  8. kia87il 10/10/2019 13:04

    i TANTI momenti di Serena in crisi e commossa quali sono??ne avrò visti si e no 2, per poi riprendersi alla stra grande…e comunque cara Elga ci si può benissimo divertire e mettersi in discussione senza mancare di rispetto al fidanzato che hai nel villaggio accanto

  9. LaDottorail 10/10/2019 13:19

    Quanto vorrei sapere cosa pensa di tutto questo il marito di Elga…si si…. le persone vere non é detto tengano comportamenti corretti…. e per favore nom scomodiamo il cyberbullismo per queste cavolate….

  10. safari92il 10/10/2019 13:23

    Ah giusto M.me avevo dimenticato che loro alla fine si sono sposati DOH ecco allora mi è più chiaro ancora perchè l’ha detto NOTME

  11. barbara76il 10/10/2019 13:32

    Ma loro hanno detto la qualunque sui partecipanti delle scorse edizioni. Iniziassero a lavorare

  12. Boby123il 10/10/2019 14:43

    Ma ricordo male io o loro sono le prime a commentare chiunque anche se non conoscono se non per ciò che emerge sul web? E la gente non dovrebbe commentare e farsi un’idea guardando una trasmissione? Onestamente mi hanno stancato quelli che: non sapete niente, commentate solo per pochi minuti di un video, certo commentiamo per quello che avete fatto vedere, certo che non possiamo commentare quel che non si vede e nemmeno siamo tenuti a sapere o vedere, come fa comodo che queste trasmissioni vengano seguite prendetevi anche le critiche (che non significa offese) per quello che dimostrate di essere in quel contesto, stessa cosa hanno stancato quelli che prima fanno vedere di tutto edizione più su ig e poi si lamentano invocando la privacy.
    Sorvolerei pure sul è vera, come se chi non facesse come lei deve essere per forza finto, anche questa è una scusa che negli anni ha stancato

  13. barbara76il 10/10/2019 14:46

    Boby no noi non possiamo commentare. Sempre la stessa obiezione dai VIP e a seguire dai loro fanatici che se non sai a che ora hanno fatto pipì o il nome del cugino di terzo grado ri dicono che parli senza cognizione di causa HAHA

  14. seccail 10/10/2019 14:48

    Ma come fa a dire che interiormente sono uguali? È impossibile! L’unica cosa in cui sono similissime (non uguali perché sono comunque perfettamente distinguibili) è l’aspetto fisico… è impossibile che siano uguali a livello interiore proprio perché la vita le ha messe di fronte ad esperienze differenti che per forza di cose le avranno rese diverse… il modo di essere di una persona è la somma dell’aspetto genetico e dell’ambiente in cui questa persona vive

  15. lun44il 10/10/2019 14:51

    Barbara si dice condizione di causa HAHA HAHA HAHA

  16. Boby123il 10/10/2019 15:19

    Barbara ecco infatti

  17. Hope 27il 10/10/2019 16:35

    Mi spiace dirlo ma Serena ha fatto una figura di BRRR e non può essere difesa. È una donna, non una ragazzina, per giunta madre quindi, nel villaggio, avrebbe dovuto divertirsi ma evitare le scenette adolescenziali con il ragazzo…

  18. Mi.rosil 10/10/2019 16:51

    A volte si dice una peggio dell’altra in questo caso sono pessime in ugual misura è meglio che non aggiungo altro BRRR

  19. NERIOil 10/10/2019 22:24

     elga ha almeno un vantaggio concreto: per ora ( ovviamente per ora) ha dimostrato di essere piu’ equilibrata e consapevole della sorella e di tante altre vippettine , perchè ha formato una coppia vera , seria….. di questo dobbiamo dargliene atto, non è facile in quel mondo di cartone e lustrini   

    ma poi gli elogi finiscono qui: la difesa della sorella è chiaramente forzata , sballato il discorso della  similitudine interiore, troppo presupponente l’atteggiamento cattedrattico con cui si è proposta

    ma attenzione! ricordo che, a suo tempo, in tantissime vedevano in loro due il prototipo di donne con la D maiuscola, e con le paxxe 

  20. arymil 11/10/2019 19:25

    Silvia, L’un e LaDottora (handshake) (handshake) (handshake)

Lascia una risposta