‘Uomini e Donne’ Intervista a Veronica Ursida, ha dei pregiudizi nei confronti dei cavalieri più discussi? Si sta sentendo con Armando, mentre con Riccardo…cosa pensate delle sue parole?

‘Uomini e Donne’ Intervista a Veronica Ursida, ha dei pregiudizi nei confronti dei cavalieri più discussi? Si sta sentendo con Armando, mentre con Riccardo…cosa pensate delle sue parole?

Veronica ursida intervista

 

 

 

 

 

 

 

 

Il magazine di Uomini e Donne ci permette sovente di approfondire la conoscenza con dame e cavalieri che si approcciano alla versione over del dating show di Maria De Filippi.

In questo caso scopriamo qualcosa in più su Veronica Ursida, new entry del parterre femminile del trono over, vediamo come ha risposto alle domande di ‘Sandra Martone’, buona lettura:

 

“D: Veronica, cosa l’ha spinta ad intraprendere questa avventura come dama di Uomini e Donne?”

“Avevo bisogno di stravolgere la mia quotidianità, di dare un taglio netto al mio passato, inoltre sono convinta che in questo programma ci siano piu possibilita di conoscere bene un uomo. Al di fuori della trasmissione, quando si incontra qualcuno, ci si scambia un messaggio, si esce e poi, appena compare qualsiasi problema, si tende subito a tagliare il rapporto, mentre in questo contesto è diverso: si va un po’ oltre le prime discussioni, si ha un approccio differente con l’altra persona.”

“D: La prima puntata in cui si è presentata al pubblico per lei è stata carica di grandi emozioni: ha ricevuto dei fiori dal suo ex e la cosa l’ha molto scossa…”

“In quel momento, quando mi hanno portato quei fiori sarei sprofondata, scappata, avrei voluto andare in un posto isolato, lontano datutti… Ma poi, a mente lucida, mi sono resa conto che è stato il gesto di una persona che ha capito di avermi persa perché nel nostro rapporto tante cose non sono state fatte da parte sua. Purtroppo ci sono persone che, una volta capito che una storia è finita del tutto, si aggrappano a qualsiasi cosa pur di vivere nella speranza di recuperare l’altro, ma quando ti avevano vicino non ti apprezzavano e non ti davano le giuste attenzioni e il giusto amore…”

“D: Quanto è durata la sua storia con ‘l’uomo dei fiori’?”

“È stata una storia per me importantissima che è durata due anni, ma nell’ultimo siamo stati lontani e durante l’estate la cosa è andata scemando: io non c’ero più.”

“D: Lui come ha preso la sua decisione di partecipare a Uomini e Donne?”

“Malissimo: secondo lui io sono una mamma e dovrei fare la mamma a casa, ma io ovviamente non la penso così. Il suo è solo maschilismj bouqulvg. Non sto facendo assolutamente nulla di male nei confronti di mio figlio…”

“D: Quanti anni ha suo figlio?”

“Undici e mezzo, e devo dire che ha preso benissimo la mia decisione di entrare a far parte del parterre femminile di Uomini e Donne: è contento e non vede l’ora di vedermi in TV. Mi ha anche detto che quando esco con qualche cavaliere vuole venire anche lui per aiutarmi a scegliere meglio (ride, ndr)!”

“D: In queste prime settimane da dama ha già ricevuto qualche numero. C’è già un cavaliere che le interessa in particolare?”

“È circa una settimana che sto sentendo Armando, siamo usciti una sera e abbiamo passato una serata piacevole, tranquilla. Lui è estremamente simpatico, da buon napoletano, è stato per tutto il tempo carino e gentile, ma da qui a dire che mi possa interessare sul serio ce ne passa. Di certo quando parlo con lui mi sento stimolata e sono contenta di scambiarci opinioni, pensieri e chiacchiere.”

“D: E Riccardo?”

“Riccardo non mi trasmette nulla, per questo non l’ho cercato e sono stata evasiva con lui.”

“D: Armando è un cavaliere molto discusso, ma a quanto pare lei giustamente non si fa toccare minimamente dai giudizi altrui…”

“Io non guardo il programma da tempo, perché va in onda in un orario in cui non sono a casa. Lo guarda mia madre, ma comunque ho deliberatamente deciso di non sapere nulla di nessuno, di nessun cavaliere, perché per me sono tutti uomini che  partono da zero e non voglio farmi intaccare dai pensieri delle altre persone. Voglio solo soffermarmi su quello che un uomo mi trasmette ed è quello che sto facendo con Armando. Ogni persona viene percepita dagli altri in maniera diversa.”

“D: Che cosa si augura per questo percorso?”

“Di viverlo con tranquillità rimanendo me stessa, mostrando Ia mia personalità. lo sono una donna schietta e sincera, sia nel bene che nel male, e sono molto autoironia. Se poi dovesse arrivare o esserci una persona interessante, attenta e in grado di farmi star bene, sono pronta a mettermi in gioco e, anzi, mi auguro proprio di trovada questa persona.”

“D: Che qualità devo avere la “sua persona”?”

“La simpatia prima di tutto, perché non voglio annoiarmi in una relazione. Poi ovviamente mi deve piacere esteticamente, perché l’occhio vuole la sua parte, ma non deve essere la cosa basilare. Voglio andare ohre. Per ma poi è fondamentale la fiducia… Inoltre io, essendo una wedding planner, sono anche un’eterna romantica. una principessa. Pensi che alcuni amici mi chìamano la “Cuoricìosa” perché sono vecchio stampo, adoro le romantichene…”

“D: Lei fa un mestiere che ha molto a che fare con l’amore…è sempre stato un suo sogno diventare una wedding planner?”

“Fin da quando ho concluso le scuole superiori ho iniziato a organizzare eventi tipo meeting, congressi e simili. Poi mi sono sposata molto giovane, a ventitré anni, ho organizzato il mio matrimonio e da lì ho capito che quella sarebbe stata la mia strada. All’inizio ho aiutato le mie amiche a organizzare Ie loro nozze e poi mi sono specializzata, ho fatto dei corsi e adesso sono ormai tredici anni che faccio questo mestiere meraviglioso che mi riempie il cuore. Mi affeziono ad ogni coppia che seguo: mi sento la loro Fata Madrina. E poi, anche se con il mio ex marito non è andata come doveva, ci vogliamo ancora molto bene; lo credo nell’amore eterno e il fatto di aiutare persona innamorate a realizzare il pmprîo sogno mi fa sperare e mi conferma ogni volta che la persona giusta per me da qualche parte esiste.”

Cosa pensate delle sue dichiarazioni?

 

Leggi anche...

Lascia una risposta