Intervista a Gianni Sperti: chi ha amato di più e chi meno di Uomini e Donne? La sua reale opinione su Riccardo Guarnieri e Ida Platano e la ex Paola Barale. Poi con emozione parla proprio di quei due personaggi che hanno fatto parte del programma e purtroppo sono scomparsi

Intervista a Gianni Sperti: chi ha amato di più e chi meno di Uomini e Donne? La sua reale opinione su Riccardo Guarnieri e Ida Platano e la ex Paola Barale. Poi con emozione parla proprio di quei due personaggi che hanno fatto parte del programma e purtroppo sono scomparsi

Gianni sperti intervista

In occasione del decennale del Trono Over il Magazine di Uomini e Donne ha voluto intervistare gli opinionisti del programma Tina Cipollari (la sua intervista la trovate QUI) e Gianni Sperti. Ecco cosa lui racconta delle emozioni vissute in tutti questi anni e cosa gl è rimasto più impresso:

Gianni, consa ricorda della primissima puntata del Trono Over?

«Della prima puntata del Trono Over ricordo con molto affetto Rosetta. La sua simpatia, spontaneità. Per chi non lo ricordasse, Rosetta era arrivata a C’è posta per te, per incontrare un grande amore del passato: Giuseppe. Poi entrambi, con la loro irresistibile tenerezza, erano arrivati a Uomini e Donne Over. Sono scomparsi entrambi, Ii ricordo con grande commozione. Ricordo anche l’imbarazzo di dovermi rapportare a persone più adulte: ero preoccupato perché avevo paura di toccare la loro sensibilità».

Vi sareste immaginati tutto questo successo?

«Quando vedevo le persone adulte a C‘è posta per te ho pensato e sperato di vedere un giorno Uomini e Donne con loro, ed ero sicuro che il pubblico avrebbe mostrato interesse. Ma mai avrei potuto immaginanare di raggiungere questo successo. E’ una formula vincente e durante le puntate può succedere qualcosa di inaspettato».

Qual è il cavaliere o la dama che lo ė piaciuto di più in questi dieci anni?

Chi invece l’ha delusa maggiormente?

«Non amo nemmeno parlare delle persone che mi hanno deluso,  perché non vorrei dare loro importanza. Più generalmente le persone che hanno usato il programma per altri scopi cercando di ingannare noi in studio e il pubblico a casa. Ma quello che mi ha deluso maggiormente è Giorgio di Gemma».

Come cambia il ruolo di opinionista tra Trono Over e Classico?

«Nel Trono Classico ci sono i giovani che si stanno formando caratterialmente e mi piace ascoltarli e capirli, anche se non sempre ci riesco, ma riesco a perdonare i piccoli errori perché saranno quelli che lì faranno crescere. Nel Trono Over ho più aspettative per quanto riguarda le relazioni umane, mi aspetto che abbiano già compreso come ci si comporta e il rispetto per gli altri ma, ahimé, a volte sono peggio dei giovani. Con qli over oggi  sono più severo rispetto alle prime puntate».

C’è una storia d’amore del parterre in cui, sulla base della sua esperienza, si è rispecchiato, nel corso ideali ultimi dieci anni?

«Sicuramente la storia tra Ida e Riccardo».

Domanda del secolo: chi ha ragione tra Gemma eTina?

«Ovviamente Gemma (ride, ndr)! Scherzo, altrimenti Tina mì ammazza. Però devo essere sincero, io amo Tina e la capisco, ma non sempre mi trovo d’accordo con lei. Dipende, spesso ha ragione Tina, ma a volte Gemma non ha tutti i torti».

Come si immagina il Trono Over tra dieci anni?

«Ah non saprei, Ia società umana cambia, Ie persone pure e il programma si evolve insieme ai partecipanti».

Gemma si fìdanzerà entro dieci anni secondo lei?

In generale non frequentate le dame e i cavalieri al di fuori, ma chi le sarebbe piaciuto come amico del cuore?

«Sarò ripetitivo, ma come amica del cuore avrei volentieri frequentato Ida».

Paola Barale ha parlato del motivo del divorzio da lei (Gianni voleva figli, lei no). Vuol dire qualcosa al riguardo?

 

Leggi anche...

Lascia una risposta