‘Uomini e Donne’ Lorenzo Riccardi e Claudia Dionigi: Il prossimo anno potremmo diventare genitori

‘Uomini e Donne’ Lorenzo Riccardi e Claudia Dionigi: Il prossimo anno potremmo diventare genitori

Il Magazine di Uomini e Donne questa settimana ha intervistato anche Lorenzo Riccardi e Claudia Dionigi, che ci raccontano della loro nuova vita Milano e che hanno un sogno che presto si potrebbe realizzare…

Due anni d’amore… l’avreste mai immaginato?

Claudia: «No, ma tra di noi procede tutto a gonfie vele. Ci siamo trasferiti a ottobre, la casa é terminata, e anche questa seconda convivenza va benissimo. Lorenzo ultimamente é un po’ piu impegnato con il suo nuovo lavoro, ma riusciamo a trovare sempre il nostro equilibrio».

Lorenzo: «Siamo una coppia che non litiga quasi mai!».

Come avete festeggiato questo importante traguardo?

C: «Abbiamo organizzato una cenetta a casa e, il giorno dopo, abbiamo pranzato in un ristorante che ci piace molto. Un festeggiamento molto semplice: non siamo il tipo di coppia che si fa regali per gli anniversari o per San Valentino. Ci piace stupirci nel quotidiano, quando c’e’ l’occasione, senza dover aspettare le ricorrenze».

L: «Ci siamo trovati subito d’accordo anche su questo aspetto. Abbiamo pensato che la cosa pil carina fosse cenare in un ristorante che amiamo, qui a Milano».

In tutto questo tempo non c’é mai stato alcuna crisi. Qual é il segreto della vostra relazione?

C: «Ciascuno di noi ha sempre mantenuto i propri spazi, senza stare appiccicati ventiquattr’ore su ventiquattro. Nonostante la convivenza, abbiamo trovato il modo di ritagliarci, anche in casa, i nostri momenti da soli e altri per stare insieme, come la sera. Non litighiamo mai, anzi, a volte ci attacchiamo a qualsiasi pretesto pur di farlo (ride). Probabilmente sarà perché siamo molto simili nell’affrontare la vita, ridiamo tanto e siamo complici in tutto».

L: «Non ci siamo mai impediti di fare nulla, e non ci ostacoliamo con inutili gelosie. E poi Claudia mi lascia libero di giocare alla Playstation in santa pace (ride)».

Cosa rappresenta per voi la vostra storia d’amore?


C: «A ripensare a come é nato tutto questo, mi sembra qualcosa di incredibile. Sono stati due anni bellissimi dove ogni giorno Lorenzo mi ha dato la conferma di essere |’uomo della mia vita. Se non fosse stato cosi, non avrei mai lasciato la mia citta per andare a vivere a Milano. Vedo il mio futuro con lui».


Claudia, chi è Lorenzo per lei?

C: «Un fidanzato, un amante e un amico. Parliamo di tutto, e so che per qualsiasi problema posso fare affidamento su di lui. lo e Lorenzo ci capiamo al volo, mi fa sentire protetta, mi capisce in tutto, persino nei silenzi. Appena si accorge che ho un momento “no”, é pronto a rincuorarmi e a riempirmi di premure. Non mi fa mancare proprio nulla. Mi ha fatto conoscere il vero amore. Prima ero una persona che si teneva tutto dentro, facevo fatica a esprimere i sentimenti, ma lui mi ha aiutato ad aprirmi».

E Claudia?

L: «Come ho gia detto, in lei vedo la madre dei miei figli. Claudia non ti abbandona mai, ti resta sempre vicino e insieme formiamo una vera e propria squadra. Ci consigliamo tanto e ci comportiamo come se fossimo una famiglia: qualsiasi cosa accade prendiamo le decisioni di comune accordo, sempre in coppia».

Come vi trovate nella nuova casa a Milano?

C: «Bene, anche se il periodo non mi ha aiutato molto nel farmi prendere confidenza con la citta, viste le tante restrizioni. Ho passato molto più tempo nel nostro appartamento che fuori, ma con i genitori di Lorenzo e Sofia sua sorella ci siamo tenuti compagnia. Mi sono trasferita perché avevamo entrambi voglia di progettare la nostra vita qui, ma questo non significa che non mi manchi la mia famiglia, con cui ho un forte legame. Appena posso vado a trovarli, e Lorenzo cerca sempre di accompagnarmi».

L: «Stiamo benissimo, anche se Claudia si é dimenticata di dire che é un po’ meteoropatica, perciò l’aspetto grigio di Milano, per una abituata al sole e al mare tutto l’’anno, non aiuta. Siamo venuti qui perchè questa é una citta che poteva offrirci più possibilità, ma non mancano le incursioni in quella che é stata la nostra casa per più di un anno».

Da qualche mese siete diventati anche soci nel lavoro…

C: «Da novembre gestiamo, insieme a due nostri amici, un e-commerce di gioielli. Abbiamo preso uno showroom a Treviso, dove gestiremo la nostra attività di vendita online, realizzando i prodotti e facendo partire le spedizioni. Il nome del brand racconta il nostro sogno di andare in Africa, dove abbiamo stretto un legame con un’associazione in Tanzania che si occupa dell’istruzione e della cura dei bambini. Ci piacerebbe arrivare a contribuire ai loro progetti anche grazie ai ricavi della nostra attività».

L: «Siamo molto contenti di questa attivita e abbiamo intenzione di arrivare a tre siti di e-commerce entro fine anno. Nel frattempo, insieme a un mio socio, ho iniziato a gestire due negozi di abbigliamento per donna e uomo. Ho sempre amato la moda e ho voluto provare a lanciarmi in questo settore».

Ricapitolando, siete innamorati, convivete e lavorate insieme: manca solo il grande passo…

C: «E una cosa a cui pensiamo spesso. Ci piacerebbe sposarci, ma soprattutto avere dei figli. La verita e che il prossimo anno ci piacerebbe coronare questo sogno e diventare genitori».

L: «Da quando é nata anche la seconda nipotina di Claudia, ogni volta che la prende in braccio mi scrive per dirmi che vuole un figlio: direi che ormai siamo arrivati quasi al limite (ride). Non so se saro un grande papa, ma se devo immaginarmi padre puo essere solo accanto a lei».

Di Beatrice Gentili

Seguiteci su Telegram cliccando qui

Seguiteci su twitter cliccando qui

Leggi anche...

Commenta anche tu questa discussione...

  1. NERIOil 25/02/2021 00:17

    a me sono antipatici, lui sopratutto ( ma anche lei non mi esalta )  , però se fanno veramente sul serio, come sembra, io tifo cmq x loro e spero che realizzino i loro progetti 

  2. Losiril 25/02/2021 14:58

    Sono carini! Ormai c’è una pressione sul procreare che fa paura. NOTME

  3. sarah_michelazziil 26/02/2021 14:24

    Vogliono tutti procreare per garantirsi adv, likes, non so se sia il loro caso, ma ultimamente sono arrivata alla conclusione che certa gente faccia figli perché aiuta sui social EMOO

  4. Losiril 26/02/2021 18:06

    Sarah_michelazzi certe volte lo penso pure io, le mamme pancine lavorano tantissimo! STLOMPA

Lascia un commento