‘Uomini e Donne’ Intervista doppia a Riccardo Guarnieri e Roberta Di Padua: come hanno trascorso i primi momenti insieme dopo “la scelta’? Lui si è riscattato dalle accuse che gli sono state inferte per la mancata voglia di intimità?

‘Uomini e Donne’ Intervista doppia a Riccardo Guarnieri e Roberta Di Padua: come hanno trascorso i primi momenti insieme dopo “la scelta’? Lui si è riscattato dalle accuse che gli sono state inferte per la mancata voglia di intimità?

Poteva il settimanale di Uomini e Donne questa settimana non proporci l’attesa intervista di Riccardo Guarnieri e Roberta Di Padua che hanno lasciato il programma per viversi il loro amore lontano dalle telecamere? Ecco cosa raccontano di come è sbocciato questo amore ed è proseguito a lucina rossa spenta.

Riccardo, Roberta, qual é stato il momento preciso in cui avete capito che era arrivato il momento di uscire dal programma?

Riccardo: «Qualche giorno prima della nostra uscita, Roberta e io abbiamo avuto una discussione. Ero molto arrabbiato ma, a un certo punto, quella rabbia si é trasformata in agitazione: quando sei preoccupato di perdere una persona vuol dire che c’é un vero sentimento nei suoi confronti. Nei giorni seguenti, abbiamo chiarito i nostri punti di vista; quando in studio lei ha ammesso di essere innamorata di me (cosa che non mi aveva mai detto ma che avevo letto solo su questo magazine) e io altrettanto, abbiamo capito che lasciare la trasmissione era la cosa più giusta da fare. La scelta di uscire é stata molto spontanea, Roberta e io ci frequentavamo già da mesi e continuare a restare nel programma non sarebbe servito a nulla. Era chiaro che eravamo presi l’uno dall’altra».

Roberta: «E’ vero, eravamo arrivati a un punto in cui non aveva più senso rimanere in studio. Credo che sarei uscita comunque, anche senza Riccardo, se non fosse stato ancora pronto, perché nel momento in cui si è consapevoli di essere innamorati non si può continuare a restare in trasmissione e uscire con altre persone. O almeno, secondo me non avrebbe avuto senso farlo».

Chi ha voluto i petali di rose?

Riccardo: «Lei! lo non me li aspettavo».

Roberta: «Si, sono stata io a volerli (sorride). Dopo tre anni, per me questa é stata un’uscita importante e l’ho voluta così, ho desiderato fosse un momento forte anche perché é stata la conclusione di un percorso anche sofferto. Ho sempre voluto Riccardo; ho provato con altri ad andare avanti ma quando lui é tornato, quando l’ho visto, non ce n’é stato piu per nessuno».

Qual é stata la prima persona a cui avete detto della vostra uscita?

Riccardo: «Non lo volevo dire a nessuno prima della messa in onda, ma mia sorella Anna I’ha scoperto e quando sono tornato a casa la prima cosa che mi ha detto, scherzando, é stata: “Hai un petalo di rosa sulla spalla!”. Devo dire che é stata molto felice della nostra uscita».

Roberta: «lo ho chiamato subito mia madre: sapeva che era nell’aria questo lieto fine, ed é stata estremamente contenta per me».

Riccardo, nella nostra ultima intervista aveva ammesso di avere un po’ paura all’idea di iniziare una storia con Roberta. Ne ha ancora?

Riccardo: «Sono molto più sereno. Non ho più le preoccupazioni che avevo, perché all’epoca si parlava tanto, troppo e male di determinati argomenti. Adesso quelle pressioni non ci sono più, quindi vivo in maniera molto allegra, spontanea e tranquilla quello che c’è tra me e Roberta e quello che verrà».

Roberta: «La verità è che il nostro é un rapporto molto mentale, per questo e così forte. Abbiamo una grande complicità, ci raccontiamo tutto e, quando ci si sente completamente liberi con l’altra persona, si é per forza sereni e privi di timori».

Come avete trascorso i primi momenti insieme dopo “la scelta’?

Riccardo: «lnnanzitutto tengo a sottolineare che mi sono riscattato, dopo le polemiche che ci sono state! (Ride). A parte gli scherzi, dopo la scelta abbiamo fatto i perfetti innamorati. Siamo andati a Ponte Milvio, abbiamo fatto una passeggiata e poi siamo andati a cena in hotel».

Roberta: «Sono state ore molto belle, c’era nell’aria proprio la percezione che avessimo raggiunto qualcosa».

I primi giorni da fidanzati come li avete passati?

Riccardo: «Roberta é venuta con me a Taranto e, se si potrà, uno dei prossimi week-end andrò io da lei a Cassino. Vederla nel mio mondo é stato molto bello. Ha conosciuto la mia famiglia, anche mio nonno, che le ha dato per tutto il tempo del “lei” (ride), ha affermato di essere entusiasta della nostra storia. Si è emozionato nel vederla e nel vederci insieme (sorride)».

Roberta: «Conoscere la famiglia di Riccardo è stato un regalo enorme e meraviglioso che mi ha fatto. Mi ha aperto la porta dei suoi affetti più stretti, del suo privato. Con loro sono stata bene, sono persone stupende ma non avevo dubbi: conoscendo Riccardo non poteva che provenire da una famiglia cosi».

Riccardo, lei ha sottolineato che Roberta sa come prenderla, sa calmarla.

«Roberta sa quando farsi avanti e farsi sentire, e sa quando fermarsi. Quando sono arrabbiato rimane in silenzio e non mette altra carne al fuoco, e quando sono felice sa come rendermi ancora più felice. In passato, questo non mi è mai capitato. Ci capiamo a vicenda. Ci incastriamo perfettamente».

In questi mesi, avete scoperto dei lati l’uno dell’altra che vi hanno stupito piacevolmente e che due anni fa non eravate riusciti a vedere?

Riccardo: «No, ma perché gia in passato la nostra forte complicità ci ha portato a conoscerci a fondo, quindi non sto scoprendo nulla di nuovo. Siamo sempre stati molto spontanei e, quindi, da sempre abbiamo imparato nel profondo. L’ho sempre detto e lo ripeto: in passato tra noi è finita perché non é scattato da parte mia un sentimento, non perché non andavamo d’accordo o ci fossero dei problemi caratteriali. Già allora eravamo complici».

Roberta: «Mi sta stupendo quella parte di lui che in passato non avevo visto, ossia il suo lato più affettuoso e sentimentale. Delle volte lo guardo, e quasi non mi capacito che possa essere cosi dolce come fidanzato. Adoro il suo lato emotivo. Mi trattengo tanto, mentre lui é in grado di dare sfogo alle sue emozioni e questa é una caratteristica che apprezzo tanto in un uomo. Anche durante “la scelta” si é lasciato andare, mentre io non ci sono riuscita: ero troppo felice e soddisfatta di avercela fatta dopo tre anni».

C’e invece un difetto che vorreste I’altro limasse?

Riccardo: «Roberta va benissimo così, anche nei suoi difetti, perché non sono assolutamente eccessivi. lo l’accetto cosi comè,  lei credo stia facendo lo stesso. Come potevo farmi scappare una donna a cui piaccio cosi come sono? (Sorride)».

Roberta: «Riccardo forse dovrebbe imparare solo a farsi scivolare un po’ più le cose addosso. Non vedo altri difetti in lui: quando ci si innamora di qualcuno si amano anche le piccole imperfezioni, vanno accettate nel tentativo di smussarle un pochino, col tempo».

Vi gia siete detti “ti amo”?

Riccardo: «Sì, la sera stessa della puntata in cui mi ha detto che era innamorata di me, Roberta mi ha detto anche “ti amo”. E stata lei la prima a dirlo».

Roberta: «Sono sempre stata la prima in tutto! (Ride). Sentivo di volerlo dire e non ho voluto aspettare che lo facesse lui per primo. Faccio sempre quello che sento: eravamo vicini, abbracciati e ho voluto palesare ciò che provavo perchè mi stava scoppiando il cuore».

Riccardo, ha mai conosciuto Alex, il figlio di Roberta?

Riccardo: «Per ora solo in videochiamata».

Roberta: «Devo dire che Riccardo quest’anno mi ha conquistata molto di più anche da questo punto di vista, perché ha cercato fin da subito un rapporto con Alex».

Posto che siete solo all’inizio, avete mai pensato all’idea di avere un figlio?

Riccardo: «E’ prestissimo per fare questi discorsi; quando stai con una persona e provi certe cose, però, pensi all’idea di avere un figlio con lei in un futuro. Lo vedo, oltre che a immaginarla, com’è Roberta come madre e so che é bravissima, dolcissima, affettuosa. Perfetta. Non ne abbiamo mai parlato, ma é inevitabile secondo me riflettere su queste cose: io desidero diventare padre. E’ un sogno ancora vivo a cui non vorrei rinunciare».

Roberta: «Confermo: anche per me é molto presto per parlarne, ma credo che quando si ama la chiusura del cerchio sia avere un figlio; quindi sì, lo farei. So che Riccardo ha un grande desiderio di paternità e per egoismo non potrei mai negargli questa opportunità».

Vivete in due citta diverse e distanti, avete gia pensato a come eliminare questa distanza?

Riccardo: «Di una futura convivenza non abbiamo mai parlato perche é troppo presto. Per ora, se si potrà, cercheremo di vederci nei weekend».

Roberta: «Siamo in una fase iniziale e, per ora, ci viviamo nei fine settimana. Certo, se le cose dovessero continuare ad andare bene penseremo a come creare una vita fatta anche di quotidianità insieme».

C’é un errore che avete fatto nelle vostre passate relazioni che vi siete ripromessi di non fare più?

Riccardo: «Quando, a novembre, sono tornato a Uomini e Donne mi ero ripromesso di non rifare certe cose: puntualmente, sono ricascato in alcuni atteggiamenti del passato, anche se non volevo. Fortunatamente con Roberta siamo riusciti ad andare avanti, a chiarirci. A proseguire il nostro percorso lasciando i problemi alle spalle e senza tornarci su. Ho trovato una donna che mi capisce, quando ricapiterà di incappare in certi errori, come forse é normale che succeda, di certo li affronteremo diversamente».

Roberta: «Ogni storia che ho avuto é finita per un motivo diverso, ma molto spesso gli uomini mi hanno data un po’ per scontata, da un certo punto in poi del rapporto, perché io in amore do davvero tanto. Vorrei evitare che questo accadesse, ma d’altronde quando mi innamoro non riesco a trattenermi».

Fatevi un augurio per questo nuovo inizio.

Riccardo: «Mi auguro che il nostro rapporto continui sempre cosi, perché é davvero bellissimo com’é».

Roberta: «Anche io spero di riuscire a mantenere sempre intatta questa nostra complicità: é la cosa che ci ha tenuti legati in questi anni, anche se per un periodo non ci siamo mai visti e cercati. Ma è da questa complicita che é ripartito tutto».

Roberta, é felice?

«Si, non voglio dirlo a voce troppo alta ma sono serena, contenta. Mi basta anche solo guardare Riccardo per sorridere».

E a voi piacciono?

Seguiteci su Telegram cliccando qui

Seguiteci su twitter cliccando qui

Leggi anche...

Commenta anche tu questa discussione...

  1. alena79il 12/03/2021 12:45

    Tanti auguri basta che non tornate più (rofl)

  2. rieducationalil 13/03/2021 06:53

    Dureranno meno di un gatto in tangenziale.
    Riccardo si conferma un narciso per il quale le donne devono esprimersi e comportarsi come vuole lui. Lei si crede una diva e ovviamente non lo è, la sua natura opportunista si era già rivelata quando frequentava Gianluca.
    Quando diminuiranno le LAVATRICE torneranno in in televisione. A settembre saranno seduti di nuovo al centro dello studio, perché mica si può rinunciare alle telecamere, per discutere all’infinito della loro crisi di coppia. Prima però una capatina per Temptation Island.
    A questi due interessano solo tre cose: le telecamere, gli €, e i follower.

Lascia un commento