Intervista doppia a Marco Fantini e Beatrice Valli:tutti i retroscena della proposta a sorpresa di matrimonio, la data da stabilire, la location e il vestito da sogno che lei pensa di indossare

Intervista doppia a Marco Fantini e Beatrice Valli:tutti i retroscena della proposta a sorpresa di matrimonio, la data da stabilire, la location e il vestito da sogno che lei pensa di indossareMarco Fantini e Beatrice Valli

Marco Fantini e Beatrice Valli è una delle coppie meglio riuscite grazie al programma Uomini e Donne. Purtroppo i ragazzi per impegni lavorativi non tornano mai in studio alla corte di Maria De Filippi, sono però molto social e chi li ama può seguire tutte le loro mosse lavorative e familiari direttamente su instagram, questa settimana affidano una bella intervista doppia al Magazine di Uomini e Donne, dove raccontano come è nata la proposta a sorpresa di matrimonio che lui ha fatto a lei pochi giorni fa con lo sfondo della Torre Eiffel. Qualcosa di veramente romantico che tutte le donne sognano ma che difficilmente vedono avverarsi:

Marco, congratulazioni per le nozze! Come ha organizzato la sorpresa?

«Organizzare questa sorpresa è stato facile e difficile. Nascondere le cose a Beatrice è complicato, è peggio di un detective (ride, ndr)! Ad esempio, per prendere l’anello ho dovuto dirle una bugia. Lo stesso quando andavo in giro: ho fatto anche dei mini-video in cui raccontavo tutti i retroscena. E ho dovuto cancellare tutto, messaggi, chiamate, per non destare sospetti».

E perché ha scelto Parigi come location della proposta?

«La sorpresa a Parigi è stata diversa. Sono venuto a sapere tramite le ragazze che lavorano con noi che lei aveva intenzione di organizzarmi a sua volta una sorpresa, il ventinove settembre, per il mio compleanno, prenotando un ristorante alla Tour Eiffel. A quel punto, il giorno prima sono andato al ristorante, ho scelto il tavolo e da lì ho organizzato tutto. Ho fatto venire Ale con un mazzo di rose e Bianca con una scatolina (che è un suo gioco, che le ha comprato Bea, un piccolo box in cui inserisci le forme: il rettangolo, il quadrato…), così Ie ho fatto dare l’anello proprio da loro».

L‘anello è bellissimo. Come mai ha scelto proprio quello?

«Ho scelto la pietra e ho fatto mettere la montatura, l’ho scelta io. Mi piaceva dare un tocco personale, che rispecchiasse il mio gusto, e fosse ancora più speciale».

Da quanto tempo meditava questa proposta?

«Diciamo che Bea aveva sempre desiderato ricevere una proposta di matrimonio da me, e dovevo muovermi io a farlo. Ci ho messo una settimana. Mi è venuta l’illuminazione e l’ho messa in atto. Per me le cose spontanee, non troppo meditate, sono le migliori. Me lo sentivo e l’ho fatto».

Ha un posto del cuore dove vorrebbe sposare Beatrice?

«Ho sempre sognato un matrimonio molto easy, tutti in lino bianco, senza scarpe, magari a Capri in una villa. Una cosa un po’ hippie, come si dice. Ma poi vedremo cosa deciderà Bea (ride, ndr), do la priorità a lei, a quello che desidera. So che rispecchierà me e i miei gusti perché siamo molto simili, su queste come su tante altre cose».

La famiglia cosa dice, sono tutti contenti?

«La famiglia di Bea non vedeva l’ora! Sua mamma e la nonna, la sua nonna rock, sono super cariche (ride, ndr)l».

Meglio un matrlmonio social, con hashtag, o una cerimonia intima?

«Sicuramente riusciremo a mantenere la nostra intimità. Non faremo vedere tutto tutto, ma le persone che ci seguono da anni, con passione, credo vorranno essere con noi. Racconteremo quella giornata a modo nostro, per tenerci quel briciolo di intimità che ci tiene uniti e ci rappresenta».

Beatrice, finalmente è arrivata l’agognata proposta! Come è stato riceverla in modo così romantico?

«Ho trovato il suo gesto estremamente originale, per me è stato bellissimo perché è stato tutto come lo immaginavo. Una proposta come l’ho sempre sognata: semplice ma allo stesso tempo originale. Sognavo qualcosa che mi rappresentasse e Marco in questo è stato bravissimo».

Si aspettava accadesse proprio durante il vostro viaggio a Parigi?

«Assolutamente no! Per me è stata una sorpresa, anzi pensavo che Marco fosse interessato ad altre cose e non pensasse a chiedermi di sposarlo perché nell’ultimo periodo era molto distante da me. A questo punto, con il senno di poi, capisco che lo era perché era agitato per la proposta: tutti i giorni usciva di mattina, tornava la sera ed era molto vago su dove andasse. Questi suoi atteggiamenti hanno reso ancor più inaspettato il suo gesto, anche se era ovvio che prima o poi dovesse chiedermi di diventare sua moglie (ride ndr)!».

Nel video su Instagram Ia vediamo commossa mentre Bianca le porge la scatolina: ha capito subito quando ha vista sua figlia?

«Ho capito subito che in quel momento stava succedendo… Alessandro è arrivato con un mazzo di fiori e Bianca con una scatolina, quindi a quel punto era palese che nel giorno del compleanno di Marco una sorpresa così poteva solo voler dire che stava per chiedermi di sposarlo. Quindi sì, quando ho visto i miei figli l’ho capito!».

Come immagina il suo vestito da sposa? Si vede più alla Meghan Markle o alla Chiara Ferragni?

«Il mio vestito Io immagino ampio, pomposo, elegante, anche se tutti mi dicono che quando ti immagini con un certo abito addosso poi alla fine scegli sempre tutto il contrario. Ancora non ho provato nessun vestito, anche perché con Marco abbiamo deciso di fare tutto con calma, ma tra la Ferragni e la Markle sono più propensa per Io stile di Chiara Ferragni».

Come si immaginava il suo matrimonio da bambina?

«Da quando sono bambina sogno un matrimonio in grande, quindi con tanta gente, pieno di amore. Immaginavo, e immagino, un matrimonio felice, da sogno come d’altronde desiderano tutte le donne e che sia spettacolare».

Dove vi sposerete, avete deciso?

«No, non lo sappiamo ancora, ma a breve sicuramente io e Marco ne parleremo e lo decideremo. Decideremo la location».

Avete deciso una data o una stagione, meglio primavera o estate?

«Sicuramente non sarà quest’anno, ma nel duemilaventi, sia io che Marco eravamo propensi per un matrimonio estivo, anche se in estate c’è il problema del caldo che crea qualche disagio… con l’abito ampio, come lo vorrei, da sposa non ho assolutamente alcuna intenzione di rischiare di sudare nel giorno del mio matrimonio. Anche se per l’emozione suderò… non vorrei sudare troppo, ecco (ride ndr). Per questo cercheremo di sfruttare il periodo primaverile e non l’estate».

Sarà un matrimonio social, con un hashtag, come va di moda ora?

«Certo! Sarà assolutamente un matrimonio social e organizzeremo tante cose stupende attraverso i social, racconteremo un sacco di cose, ci saranno hashtag dedicati, gif e molto altro che già stiamo iniziando a mettere a punto. D’altronde la vita stessa mia e di Marco è social!»

E quindi non ci resta che farvi un grandissimo in bocca a lupo e…chissà che la luna di miele non porti un terzo figlio :)

 

 

Leggi anche...

Commenta anche tu questa discussione...

  1. Rosaria88il 14/10/2019 19:29

    Uno a piedi nudi sul prato e l’altra con l’abito alla chiara ferragni, uguali uguali. In ogni caso auguri a loro

  2. Maria Doloresil 14/10/2019 20:17

    Sono curiosa di vedere cosa organizzeranno!

  3. kia87il 15/10/2019 09:03

    Beh dai hanno più o meno le stesse idee HAHA  HAHA comunque bellissima coppia e bella famiglia BRAA 

Lascia una risposta