David Bowie e il ritorno ai live. Fonti: ‘Lui nervoso’. Ma ‘nulla da escludere’

Si registrano a cadenza ormai oraria gli aggiornamenti sul possibile ritorno di David Bowieall’attività dal vivo, ambito che il Duca Bianco smise di frequentare nel 2004 (eccezion fatta per la deroga del 2006 come ospite di Alicia Keys) dopo la grave crisi cardiaca che lo colpì mentre si trovava in tour in Germania.

I primi boatos esplosero sul Web nella giornata di ieri, quando il tabloid britannico Mirror riferì di una lotta combattuta a suon di milioni di sterline tanto accesa quanto segreta tra due big del live promoting mondiale, Live Nation e AEG, ansiosi di accollarsi oneri, onori e soprattutto guadagni da un eventuale rientro dell’ex Ziggy Stardust sotto i riflettori: le prime indiscrezioni parlavano di un’offerta da parte di Live Nation per una o più esibizioni, da tenersi nel corso della prossima estate, all’Olympic Park di East London, nella capitale inglese, alla quale avrebbe fatto seguito – a stretto giro – la controproposta dell’agenzia concorrente.

A gelare gli entusiasmi, nella serata di ieri, è arrivata una brevissima nota – affidata dal management di Bowie alle colonne dell’edizione online del New Music Express – dove si parlava di “attuale assenza di piani al proposito”.

Una risposta troppo vaga, questa, per essere considerata una smentita definitiva? Presto per dirlo, ma le rivelazioni pubblicate oggi dall’Evening Standard (e, ancora di più, la risposta alle stesse da parte dell’entourage dell’artista) potrebbero effettivamente farlo pensare. “Lui sa che le aspettative per il suo ritorno ai concerti sarebbero enormi”, ha confidato un non meglio insider ai cronisti del quotidiano: “La pressione sarebbe enorme, perché – senza alcuna ombra di dubbio – riuscirebbe a vendere tranquillamente decine di migliaia di biglietti”. Plausibile, certo, ma cosa ci fa pensare che questa sia qualcosa di più che una mera speculazione? La risposta del management di Bowie, che ha continuato a trincerarsi dietro ad un severo “attualmente non ci sono piani per un tour”, aggiungendo però una frase breve ma che suona come un’apertura importante: “Tuttavia non ci sentiamo di escludere nulla”.

Leggi anche...

Lascia un commento