‘Temptation Island Vip’ Intervista a Simone Bonaccorsi e Chiara Esposito, cosa hanno appreso da questa esperienza? Chiara spera che ora per il fidanzato un concetto sia ben chiaro: “Spero che questa esperienza abbia portato anche Simone a capire…” Voi cosa pensate?

‘Temptation Island Vip’ Intervista a Simone Bonaccorsi e Chiara Esposito, cosa hanno appreso da questa esperienza? Chiara spera che ora per il fidanzato un concetto sia ben chiaro: “Spero che questa esperienza abbia portato anche Simone a capire…” Voi cosa pensate?

Simone Bonaccorsi e Chiara Esposito intervista

 

 

 

 

 

 

 

 

Il magazine di Uomini e Donne ci presenta questa settimana un’interessante intervista alla coppia più giovane che ha partecipato a questa edizione di Temptation Island Vip, stiamo naturalmente parlado di Simone Bonaccorsi e la fidanzata Chiara Esposito.

Sebbene le premesse non lasciassero presagire nulla di buono la coppia è uscita dalla trasmissione più unita che mai, andiamo a leggere cosa hanno raccontatoin relazione all’esperienza appena conclusa:

“D: Perché avete deciso di partecipare a Temptation Island?”

“Simone: Personalmente ho deciso di prendere parte a questo programma perché non ho mai avuto paura di viaggiare nei sentimenti con la mia amata e dimostrare che, con la fiducia e l’amore folle che provo, nessuna tentazione avrebbe potuto mai farmi separare da lei.”

“Chiara: Volevo mettere alla prova i nostri sentimenti e dimostrare anch’io che un amore, seppur giovane, non cede alle tentazioni.”

“D: Cosa vi aspettavate da questa esperienza prima di entrare nel villaggio?”

“S: In realtà nulla che potesse sorprendermi, perché ero fiducioso e credevo alla nostra storia unica. Non mi sarei mai aspettato a fine falò la sorpresa di Chiara. E stata una delle emozioni più belle della nostra storia. Mi ha stupito.”

“C: Mi aspettavo di uscire dal docu-reality con una consapevolezza maggiore e un sentimento più consolidato. E alla fine abbiamo raggiunto il nostro obiettivo nonostante un passato di coppia turbolento. ll nostro sentimento è forte.”

“D: Come vi sentite adesso?”

“S: Abbastanza bene, anche perché dopo aver chiarito alcune piccole cose, ancora una volta ci siamo ”migliorati” come coppia.”

“C: E stato un percorso davvero impegnativo e, a dir la verità, devo ancora metabolizzare il fatto di essere uscita da poco da una trasmissione seguitissima per essere pronta a prendere in mano la mia quotidianità. La vita del villaggio è particolare, perciò ritornare alla normalità è difficile. Sì instaurano rapporti umani che vanno oltre Ia comunicazione dei media, dei social 0 della TV. Quando sei a Temptation ti trovi fuori da tutto e devi comunicare in modo diretto e reale. È stata un’esperienza bella e nuova, e se nella quotidianità potessi portare il tipo di vita vissuto nel villaggio, sarebbe una realtà migliore.”

“D: Come vi siete trovati nel villaggio? Con chi avete legato in particolare tra gli altri fidanzati?”

“S: Sono stato bene e ho legato con tutti ifidanzati, ma forse un po’ di più con Andrea, durante i primi giorni, visto che abbiamo in comune la passione per lo sport e ci piace andare in palestra. Con il passare del tempo ho legato anche con le single, ma nulla di rilevante: il mio unico pensiero era Chiara.”

“C: Mi sono trovata benissimo. Il mio posto del cuore era la panchina del pensiero vista mare. Angoli di paradiso e piscina sensazionale. Le fidanzate erano tutte unite, quando c’era da supportare qualcuna e nei momenti post falò o pinnettu îl nostra motto era: “Tutte per una, una per tutte”. Tra di loro ho legato maggiormente con Silvia, nonostante sia arrivata alcuni giorni dopo di noi. Fabrizio è stato il single con cui si è creato il legame più forte. E la persona che lì dentro mi ha trasmesso allegria ed è stato un punto di riferimento. Preciso che si trattava di un’affinità basata sul divertimento e nulla di più. Anche con Antonio ho provato a interagire e di lui ho capito che è un ragazzo molto dolce, ma viaggiamo su due binari diversi che ci rendono difficile anche comunicare. Per una persona estroversa come me, lui mi è sembrato troppo introverso».

“D: Qual è stata Ia cosa che vi ha dato più fastidio del comportamento dell’altro?”

“S: Mi hanno infastidito due cose in particolare. Un video di Chiara di cui sono stato spettatore all’interno del pinnettu, dove l’ho vista fumare una sigaretta nonostante le promesse che ci eravamo fatti fuori e successivamente un video, nel secondo falò, dove, rispondendo a una domanda del single Fabrizio che le chiedeva: “Ma che vuol dire che glielo devi fare di nascosto?”, lei sorridente gli ha risposto: “Sì, è una presa per il c___”.”

C: «Per quanto riguarda il mio percorso, sono l’unica a non avere mai visto alcun video del proprio fidanzato. A un certo punto non vedere nulla ha iniziato a preoccuparmi, perché sono arrivata a pensare che lui non si riuscisse ad ambientare nonostante la sua grande capacità di integrarsi in qualunque situazione. Una volta usciti, quando abbiamo avuto modo di confrontarci, mi ha tranquillizzata sulla sua permanenza nel villaggio: ero solo io a non aver ricevuto nulla. In realtà ci sta, perché la nostra partecipazione al programma doveva servire maggiormente a lui per avere pìù certezze e aumentare la sua fiducia nei miei riguardi».

“D: Cosa avete imparato da questa esperienza?”

“S: Ho capito che nella vita non devo dare mai nulla per scontato, specialmente perché in particolari contesti può accadere di tutto. La vita nel villaggio presentava diverse opportunità per distrarsi, come accade anche nella vita reale, e questo mi ha fatto capire che bisogna stare sempre in guardia, perché Ia tentazione potrebbe essere dietro l’angolo. Voglio precisare che si tratta di una considerazione generale, perché io in questa esperienza non ho avuto altro in testa che Chiara.”

“C: Ho avuto per l’ennesima volta Ia conferma che l’amicizia tra uomo e donna esiste e che non sempre bisogna mettere la malizia. Spero che questa esperienza abbia portato anche Simone a capire una volta per tutte, forte e chiaro, questo concetto.”

“D: Prima di partecipare seguivate da casa Temptation Island? Da telespettatori che idea vi eravate fatti?”

“S: Sì, lo guardavo, ma non pensavo che fosse così difficile all’interno del villaggio. l ventuno giorni sembravano non passare mai, perché non sì ha alcun contatto con l’esterno. Non ci sono abituato affatto (ride, ndr).”

“C: lo tifo e seguo Queen Mary! Da appassionata del programma, devo dire che tra vedere e partecipare c’è una gran bella differenza. Da partecipante sei catapultata in un altro mondo, dove tutto è contestualizzato, parole e azioni, in quel momentoo specifico. Quando ti trovi sul divano da telespettatore, invece, è una una passeggiata e appare tutto piu facile.”

“D: Consigliereste questa esperienza a un’altra coppia?”

“S: Sì, è costruttiva per ogni tipologia di storia solida, mentre per a!tre coppie potrebbe essere distruttiva.. L’aspetto positivo in‘tutti e due I casu è che, sia che si esca come noi sia che Io si faccia separati, si ha modo di capire chi é la persona che hai avuto o hai al tuo fianco.”

“C: Per quanto mi riguarda, assolutamente sì! È un percorso indimenticabile che, a chi più e a chi meno, lascia in ogni caso qualcosa di profondo. Io ho avuto una crescita personale che non avrei mai pensato di avere».

“D: Come uscite da questa esperienza?”

 

 

 

“D: Progetti futuri?”

“S: Vorremmo andare a vivere insieme al più presto. Stiamo cercando di capire se Ia nostra casa sarà a Roma o a Milano. Vi aggiorneremo al più presto!”

“C: Di progetti in realtà ne abbiamo tanti e piano piano vedremo di raggiungerli tutti e farli diventare realtà. La convivenza è quello principale e poi, andando avanti, non escludiamo il matrimonio. Noi ci amiamo davvero, quindi perché non avere una famiglia un domani?!”

A cura di ‘Vanessa Collini’.

Cosa pensate delle loro risposte?

Leggi anche...

Lascia una risposta