Accadde oggi: 27 febbraio 1988

27 FEBBRAIO 1988 : era di sabato, ed era nientemeno che la serata finale ( dopo una kermesse di quattro giorni) del FESTIVAL DI SANREMO , una ottima edizione, vinta da Massimo Ranieri con il brano “perdere l’amore” e condotta in coppia da Miguel Bosè e Gabriella Carlucci

Si sa ormai il “peso specifico” del Festival per Rai 1, per la televisione in generale , e x  il pubblico italiano…tante attività si fermano o cmq si riducono o si bilanciano in rapporto all’evento canoro …e sarà cosi’ anche tra pochi giorni, ai primi di marzo —–basti pensare alle altre trasmissioni degli altri canali , plasmate o interrotte proprio durante la settimana del Festival, sapendo che contro quella corazzata non c’è niente da fare …share dal 40 % in su , e i milioni di spettatori a due cifre —–anche la super-woman  della tv, QUEEN MARY, con il suo colosso “C’è posta x te ” , chiude i  battenti in quella settimana…

Eppure quel 27 febbraio 1988 ci fu qualcuno che riuscì nell’impresa titanica di fermare lui il Festival di Sanremo …E ADDIRITTURA NELLA SUA SERATA PIU’ IMPORTANTE: la finalissima per decretare il vincitore!!!

Quel qualcuno era ALBERTO TOMBA, un ragazzotto di 21 anni , assai  robusto , un tantino istrione,  amante dello sci ma anche della vita  un pò gaudente e dei tortellini…insomma, l’esatto contrario di quello che erano i canonici  sciatori agonisti,  perchè non era un uomo di montagna,  come i soliti svizzeri, austriaci, altoatesini, friulani ecc. ecc. …ma un cittadino vero e proprio, come tanti di noi, nato in un paesotto nell’hinterland di Bologna

Quell’anno si era fatto notare, fra la sorpresa di tutti, come astro nascente dello sci alpino, vincendo sette  slalom consecutivi di coppa del mondo, tra gigante e speciale,  dando la “paga” a campioni ben piu’ famosi ed esperti .

Mentre si svolgeva il Festival, lui stava gareggiando nello slalom  speciale a CALGARY, in Canada, dove si svolgevano le olimpiadi invernali, l’appuntamento piu’ eclatante dello sci del 1988. Il 25 febbraio aveva già vinto, anzi stra-vinto, nel gigante,  facendo clamore mediatico e record di pubblico davanti alla tv —

Il caso volle che , a causa del fuso orario, la seconda e decisiva manche dello speciale avvenisse proprio a metà serata finale del Festival…Tomba era in lotta x la  medaglia d’oro, ma era terzo dopo la prima manche…ci voleva una impresa .

Ebbene, Miguel Bosè, dal palco ,  annunciò il collegamento in maxi-schermo  da  Calgary , per seguire in diretta la discesa di Tomba ...e Albertone non deluse il pubblico italiano e di Sanremo…aveva 63 centesimi di svantaggio sul primo e gliene rifilò sessantanove , vincendo il secondo oro fra gli applausi del pubblico , tutto in piedi, del Teatro Ariston .  Per alcuni minuti, fu lui il Sanremo-man .

Leggi anche...

Commenta anche tu questa discussione...

  1. lun44il 27/02/2021 21:25

    Rieccomi Andrea arrivato a 600000e Natalia arriverà a 890000 per la fine del gif BRAA BRAA BRAA

  2. lun44il 27/02/2021 21:25

    Scusa nego ho sbagliato post FACEPALM FACEPALM

  3. lun44il 27/02/2021 21:27

    Nerio HAHA ho bisogno di riposo HAHA io comunque ricordo solo Massimo Ranieri e il terzo posto di Luca Barbarossa con l’amore rubato se non ricordo male

Lascia un commento