5 giugno 1968 – 2018: cinquantenario delle fine di un sogno

Il 5 giugno è stato il CINQUANTENARIO DELLA FINE DI UN SOGNO ….quello di un mondo diverso.

il 5 giugno 1968 BOB KENNEDY, candidato probabilmente vincente alla presidenziali degli Stati Uniti, veniva brutalmente assassinato… …e appena due mesi prima, MARTIN LUTHER KING , aveva subìto la stessa crudele sorte .

In entrambi i casi, è stato successivamente provato che gli autori materiali dei due delitti erano solo fantocci, specchietti  per le allodole…in realtà, il binomio Kennedy–King era pericolosissimo per il “palazzo” ultra–reazionario e conservatore del governo…della lobby delle armi, degli amanti della guerra del Vietnam, delle associazioni razziste

Bob e Martin rappresentavano veramente il simbolo di un cambiamento che John Kennedy aveva solo iniziato( ammazzato pure lui cinque anni prima) …tutta la generazione dei ragazzi del ‘ 68 ( mio padre in primis) ci credeva….quei ragazzi avevano speranza…credevano sul serio in un mondo migliore , con meno guerre, piu’ giusto, piu’ uguale, senza distinzione di sesso o di colore

I ragazzi del ’68 hanno cominciato 50 anni fa a fare i conti con la dura realtà….e pian piano il sogno è finito …è stato chiuso in un cassetto e  hanno buttato via la chiave

E’ rimasto qualcosa di quel sogno di mezzo secolo fa? TEMO PROPRIO DI NO ! Adesso i giovanissimi non credono piu’ in niente, ( salvo i social e i reality—irreality) …e anche quelli un tantino meno giovani non hanno più dentro il fuoco della speranza

CI VORREBBE UN ALTRO BINOMIO IN ARRIVO, SUL TIPO DI BOB E KING….ma non sono certo Renzi e Berlusconi…nè tanto meno Salvini e Di Maio…e non ne vedo altri all’orizzonte.

Possiamo solo  però ( almeno quello) RICORDARE,  CON MALINCONICA NOSTALGIA,  QUESTO CINQUANTENARIO

Scusate la divagazione …tranquille, è stata solo una parentesi 

adesso mi rituffo nell’arido ma sano gossip…e nella mia ironia verso le frasone melodrammatiche delle fans    

Commenta anche tu questa discussione...

  1. lun44ieri 20:10

    Cinquant’aanni fa c’erano Kennedy e martin Luther king oggi Salvini,di maio,Berlusconi Renzi e co e poi Trump FACEPALM

  2. lun44ieri 20:11

    Ogni tanto qualche divagazione fa bene ;) THANKYOU

  3. emmaforeverieri 20:24

    Luther king non ce l’ha fatta, ma Obama si. A volte cose impensabili accadono.

  4. lianatieri 21:16

    BRAA BRAA BRAA complimenti bellissimo articolo uomini che hanno fatto la storia perché hanno creduto e hanno avuto la speranza .oggi ti do perfettamente ragione i giovani che hanno sogni speranza fatti da ideali sono perle rare

  5. Criki_Yeongieri 13:13

    “I have a dream”…perché le persone si possono far sparire ma i sogni e gli ideali di pace rinasceranno sempre

  6. VENUS39 min fa

    Mai perdere la speranza perche’ gli esseri umani si evolvono tutti i giorni anche se lentamente.comunque bellissimo articolo Grazie Grazie davvero. INCHINO  INCHINO  BRAA  BRAA  BRAA 

Lascia una risposta