1 gennaio: giornata mondiale della pace sporcata da un mitra…recuperiamo i nostri valori e noi stessi! By Nerio

Ebbene sì! esiste anche questa giornatona mondiale( una delle tante) ma SICURAMENTE MOLTO IMPORTANTE ED INCISIVA! E non per niente è stata istituita proprio il primo giorno di ogni anno…è chiaro il messaggio! Deve essere di buon augurio x l’anno che sta per iniziare.

Ma, al di là della facile retorica…. servono veramente queste giornatone? Sarebbe bellissimo rispondere sì!!!!Ma purtroppo , siamo nel virtuale. Io vi voglio citare un paio di versi antimilitaristi e sopratutto anti–guerra , e quindi assai in tema con la giornata del primo gennaio:

quante volte le palle di cannone dovranno volare

prima che siano x sempre bandite?

quante orecchie deve avere un uomo

prima che possa sentire la gente piangere?     

E quante  morti ci vorranno perchè l’uomo sappia 

che troppe persone sono morte? 

Sono alcuni versi estrapolati da una canzone di BOB DYLAN (Blowin’ in the wind) , recentissimo premio Nobel …peccato che BOB ABBIA SCRITTO QUESTO BRANO NELL’ORMAI LONTANISSIMO 1962!!!!!! ( con la tragedia della  guerraccia  del Vietman che incombeva)

E’ passato da allora  oltre mezzo secolo… ma secondo me, neppure il grande BOB pensava che dopo 54 anni ci saremmo trovati all’incirca nella stessa situazione !  Ci saremmo trovati ancora ad invocare la pace nel mondo come una specie di chimera, o di miracolo! Ci saremmo trovati A TROVARE ANCORA ATTUALI QUESTI VERSI FAMOSI!!!!!!!

Proprio la notte di capodanno , forse scelta proprio per “bagnare” la ricorrenza della  giornata mondiale della pace, un terrorista è entrato a Istanbul in una discoteca dove centinaia di ragazzi in festa  ballavano e ridevano, e ha cominciato a sparare con un mitra…sapete tutte come è andato a finire …un episodio ultimo di una serie lunga e tristissima…e venti di  guerra soffiano anche dalla parte degli Stati Uniti, con Trump che ha messo a capo di tre posti chiave come la Difesa,  il Pentagono e la Cia tre generaloni dei marines …tre “falchi” , ex signori della guerra

E quindi,  ANCHE NEL SUPER–TECNOLOGICO 2017 , modernissimo, internettizzato al massimo…dobbiamo ancora commuoverci per i versi del GRANDE MA VECCHIO BOB DYLAN??????? 

Non abbassiamo la guardia ragazze! Non lasciamoci prendere dallo sconforto! Continuiamo a credere in un mondo migliore, come ci credevano i nostri padri, nel 1968!!!! In una ragnatela di smart-phone e social network…è il momento di recuperare un pò di noi stessi, un pò di idealismo, un pò di valori

Commenta anche tu questa discussione...

  1. lunaticaforeveril 03/01/2017 12:44

    La cosa che più mi fa rabbia è che vogliono trasmettere ansia e paura e non farci più vivere normalmente.
    Colpire una discoteca dove ragazzi di varie etnie festeggiavano il nuovo anno è un chiaro segno di “no alla pace ”
    Non dobbiamo essere sopraffatti da questi pazzi criminali. .tu hai citato le canzoni Nerio. .mettiamo fiori nei cannoni. .un 2017 di pace per tutti. A dispetto di chi non vuole altro che distruggere cerchiamo di essere nel nostro piccolo costruttori di pace

  2. Gossippettail 03/01/2017 12:54

    Sono d’accordo con te Nerio…riprendiamoci la nostra vita, i nostri valori, i nostri ideali, i nostri sogni e desideri  CONSOLR  LOVE 

  3. vale90il 03/01/2017 13:02

    Nerio concordo (handshake) non ci vogliono far vivere tranquelli, sempre nella paura e nel terrore E non è giusto!
    Ros, gossippetta INCHINO

  4. Criki_Yeongil 03/01/2017 19:59

    Purtroppo la pace è la condizione più difficile da mantenere, non dovrebbe essere utopia eppure tra gli uomini è dura a far fiorire… l’amore, le canzoni, gli ideali, non bastano… il nostro dovere è andare avanti imponendo la nostra normalità e nient’altro non rinunciando a viaggiare, scoprire, conoscere, acculturarci… e costruire come dice Ros (flower) 

Lascia una risposta