#xfactor Ecco i nomi dei giudici dell’undicesima edizione di X Factor! Ma uno di loro aveva criticato aspramente il talent, proprio come Morgan! Scoprite chi e diteci chi preferite tra di loro

È appena scoccata “l’ora X” del noto talent show, X Factor, in onda da oggi alle 13:20 su Skyuno.

Giunto ormai alla sua undicesima edizione, i giudici svelati che selezioneranno e commenteranno i cantanti, dietro al celeberrimo bancone, sono: i confermatissimi Fedez e Manuel Agnelli, ai quali si aggiungono Levante e Mara Maionchi, l’intramontabile discografica sempre nei cuori degli italiani per la sua verve ed energia scanzonata, la quale torna dopo ben 7 anni di assenza dal format.

Acclamata a gran voce dopo svariati anni e dopo un piccolo ruolo dello scorso anno, Mara non ha bisogno certamente di presentazioni, così come il rapper Fedez e il cantautore Agnelli, già conosciuti nelle edizioni precedenti nelle vesti di giudici.

Forse l’unica giudice meno nota è Levante. Per questo vi descriviamo in pillole di chi si tratta: Il suo vero nome è Claudia Lagona, è una cantante nata a Caltagirone, in Sicilia, classe 1987. Probabilmente qualcuno tra voi la ricorderà per il suo tormentone di qualche anno fa dal titolo Alfonso (ancora più ricordevole il ritornello rispetto al titolo: “che vita di merda”).

Ha all’attivo tre album; l’ultimo si’intitola Nel caos di stanze stupefacenti, ed è attualmente in tour in tutta Italia. A gennaio è anche uscito il suo primo romanzo. In tv, invece, si tratta di un esordio assoluto. Come se la caverà?

Discordanti i commenti dei fan del programma: qualcuno ha apprezzato soprattutto il ritorno di Mara, altri hanno lamentato la quasi ‘debolezza‘ del cast dei giudici, speranzosi di nomi più forti.

Ecco le loro prime dichiarazioni:

Levante:

Ho sempre avuto cura della mia indipendenza, termine col quale non definisco alcun genere musicale, ma solo la forza di farcela con le proprie gambe, al di là di ogni schema o regola. Che poi nell’arte non ci sono regole; piuttosto intravedo percorsi, spesso individuali, tracciati da scelte che rassomigliano al nostro modo d’essere, alle nostre esigenze, alle nostre aspettative. Nel 2010 mi avevano contattata per partecipare ai provini come concorrente di X Factor ma allora pensai che quell’esperienza non faceva per me, dovevo ancora trovare la mia identità. Sette anni dopo, il mio percorso mi ha portata a considerare l’invito a partecipare come giudice di questo programma, un’occasione di crescita e un’esperienza televisiva importante. Non ho paura di misurarmi con un ruolo nuovo, e sebbene non ami la competizione nell’arte, porterò con me tutta l’umiltà e la mia esperienza musicale affinché il piccolo schermo riesca a ricreare una vetrina sincera per chi spera di realizzare un sogno, rendendosi così davvero indipendente.

Peccato che nel 2013 Levante abbia affermato tutt’altro a proposito di X Factor… a noi del Vicolo non sfugge niente, eccovi un trafiletto:

 

Mara Maionchi:

Per me è un ritorno alle origini, è iniziato tutto dieci anni fa al banco dei giudici e sarà emozionante sedermi di nuovo lì. Sbaglierò? Sicuro. Vincerò? Probabilmente no. Il punto non sono io, ma quello che posso dare al concorrente per valorizzare il suo talento. Per me di certo c’è solo il lavoro duro.

Fedez:

Ormai è come tornare a casa, sei sempre contento di farlo. Mi piace la nuova giuria, con la conferma di Manuel.

Manuel Agnelli:

È una nuova occasione per portare una visione della musica che non viene rappresentata spesso in televisione. Una maniera diversa di vivere la musica non solo legata ai numeri e ai risultati e che è strettamente legata a un modo di vivere le cose e la vita.

Voi cosa pensate?

Commenta anche tu questa discussione...

  1. Deb90il 20/05/2017 16:25

    La Maionchi! Non vedo l’ora BODANCE 

  2. gjorgjail 20/05/2017 20:16

    Manuelagnellichiiiiiii???? Quello che dice che i Queen sono solo bravi musicisti???? Lui??? Maffa BUD  BUD BUD BUD BUD BUD BUD BUD  va!!!!!!!

  3. leail 20/05/2017 20:32

    Agnelli è la dimostrazione che non bisogna MAI vedere chi c’è dietro all’artista che ascolti. Per la musica italiana degli ultimi 25 anni gli Afterhours sono stati cruciali. Lui era meglio non venisse alla ribalta a confermare lo stereotipo del musicista di nicchia che snobba il nazionalpopolare come la volpe l’uva.

    Mara almeno gli risponderà a tono.

  4. vale90il 21/05/2017 09:40

    Io sono contenta per Maraaaaa (iuppi)
    Levante non saprei proprio come potrebbe essere NOTME

Lascia una risposta